MediterraneiNews.it

EVO IOOC 2019: tutti in attesa della cerimonia di premiazione

In attesa dei verdetti finali, già annunciate le medaglie Gold e Silver del prestigioso EVO IOOC 2019.

In attesa della cerimonia di premiazione del 1 giugno 2019 a Palmi (dalle ore 17:30), che svelerà anche in diretta mondiale sulla Pagina Facebook EVO IOOC i vincitori assoluti del concorso (Best in Class) ed in perfetto stile “Academy Awards” da Oscar, ecco annunciati i nomi delle aziende olearie mondiali vincitrici dei premi Gold e Silver dell’edizione 2019 del contest diretto dal Dr Antonio G. Lauro. I primi dati raccontano di un concorso molto premiato, lo testimoniano le meritatissime medaglie assegnate da EVO IOOC alle società partecipanti, a rappresentare un autentico “spaccato” della situazione olearia mondiale: meno olio EVO prodotto, ma con una apprezzabile maggiore qualità. Abbiamo chiesto al presidente Lauro una dichiarazione e di svelare qualche dettaglio del concorso. “L’edizione 2019 di EVOO IOOC ha rappresentato, per me e per la mia organizzazione, una autentica sfida, probabilmente vinta. Una annata agraria veramente da dimenticare per l’Italia, in calo vertiginoso nei volumi produttivi, esordisce Lauro. Ma anno orribile anche per Grecia, Turchia, Tunisia e Brasile, dove la mancata produzione – in molte aree di questi paesi – è stata compensata almeno in parte con l’eccellente qualità delle produzioni. Un anno di patimenti che ha veramente messo a dura prova l’esistenza stessa di molte imprese olivicole, ma che nel finale di stagione, proprio come buon auspicio della nuova annata che prevediamo copiosa, ha riservato anche qualche soddisfazione per l’eccellente risultato produttivo, proprio come dimostrano i premi in concorso”. “Sono stati 431 gli olio EVO ed i condimenti in concorso, in leggero calo rispetto al 2018 (- 14%),  provenienti da 17 paesi dell’Emisfero Nord e Sud del mondo – continua il Presidente Lauro.

Tra tutte 289 le medaglie (Gold e Silver) assegnate (pari al 67%), vi è stata una predominanza dell’Italia (121 medaglie totali), seguita dalla Grecia con 50 riconoscimenti e dalla Spagna con 39 medaglie Gold e Silver. Non sorprendiamoci più se l’Italia continua ad essere – anche in una stagione difficile come quella passata – padrona indiscussa dell’alta qualità mondiale – chiosa Lauro. Proprio come non sorprendono le 20 medaglie assegnate al Portogallo, alla Turchia (19), Argentina e Brasile (rispettivamente 12 e 11 medaglie totali). Mentre, per quanto riguarda gli oli certificati (DOP/IGP e Bio), hanno partecipato ad EVO IOOC 2019 ben 84 oli EVO a denominazione DOP/IGP (20,7%) e 121 Oli EVO Biologici (29,9%). Gli oli EVO Monovarietali sono stati 259 (64%), con oltre 150 varietà presenti, a raccontare le espressioni più pure ed il terroir dei territori olivicoli mondiali; prodotti che sempre più vengono apprezzati e richiesti dai consumatori più attenti. Inoltre, la restante parte (36%),  era costituita dai blend, o coupage contenenti almeno due varietà differenti di olive”. E’ Stefania Reggio, Direttore Generale di EVO IOOC, che ci racconta cosa sarà il contest da qui al giorno della premiazione. “Gli assaggi sono terminati, ma non EVO IOOC che ora entra in una delle fasi che contraddistinguono questo concorso mondiale. Molti gli eventi legati alla formazione, al marketing e alla promozione che prenderanno il via il 31 maggio e il 1 giugno a Palmi – continua la Reggio. Saranno così otto i seminari “EVOlution” dedicati a temi legali, come la tutela del Marchio o l’Anticontraffazione, alla esportazione in Cina, in USA e mercati emergenti, ma anche a temi trasversali come la Neuroscienza e la Neurovendita. Ed infine, nostra punta di diamante la EVO IOOC 2019 Guide Buyers Edition, che verrà distribuita durante le manifestazioni internazionali ed inviata ai maggiori buyers mondiali. Ricordo che ogni olio vincitore di una delle categorie di premi in concorso avrà una pagina della guida, corredata di foto e informazioni tecnico-commerciali. Stiamo per concludere un accordo per la pubblicazione della guida in cinese e la seguente presentazione a due importanti eventi sul food che si terranno a Shangai e a Tokio. Quindi, save the date  ed arrivederci a venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno per i seminari e la cerimonia di premiazione”. Per poter visionare la lista completa delle medaglie assegnate, in attesa che vengano svelati i premi maggiori (Best in Class e Special Awards), si può visitare il sito web del concorso www.evo-iooc.com

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Operazione “Sansone”, sottoposto a sequestro il patrimonio (19 milioni di euro) riconducibile al chirurgo Francesco Cellini (clinica “Nova Salus”) contiguo alla ‘ndrangheta

Sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, Direzione Distrettuale Antimafia, militari del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con l’ausilio di personale del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata unitamente ai Carabinieri del Ros hanno eseguito, nella provincia di Reggio Calabria e Roma, un provvedimento emesso dalla…

Leggi tutto »

Il Vescovo Morosini esprime solidarietà a Don Giorgio Costantino.

“La notizia della aggressione a don Giorgio Costantino mi ha raggiunto mentre a Roma, con gli altri vescovi italiani, stiamo riflettendo sull’impegno da riscoprire a favore dei giovani. Il primo pensiero corre a don Giorgio, per la cui salute ho offerto stamattina la santa messa in San Pietro. So che…

Leggi tutto »