MediterraneiNews.it

Volley Club Nicotera, cala il sipario di una stagione dolce-amara. Adesso si pensa al futuro

Amara chiusura di stagione per la Volley club Nicotera.

La squadra di Prima Divisione femminile è stata sconfitta in gara tre dei Play off dalla Stella azzurra Catanzaro e non centra, così, l’obiettivo di inizio stagione che era quello del salto di categoria. Le ragazze catanzaresi si sono dimostrate più serene delle nicoteresi che dopo gara 1 non hanno saputo raccogliere la spinta per potersi aggiudicare la posta in palio.

Viene promossa, perciò, in serie D la Stella Azzurra. Da tre anni, comunque, la seconda classificata nel campionato di Prima Divisone del comitato territoriale di Catanzaro è sempre stata ammessa a disputare il campionato regionale, la speranza della società nicoterese è che sia così anche per quest’anno, ma ancora è troppo presto per saperlo con certezza.

Va in archivio così la stagione 2018/2019 con tante gioie e qualche problema.  Di sicuro c’è la permanenza in serie D della squadra maschile. Già in settimana la dirigenza si riunirà per programmare il nuovo anno. Una programmazione seria non può assolutamente tralasciare i settori giovanili delle due squadre, linfa vitale per un futuro del volley a Nicotera. Da anni la società ha sposato la regola che le squadre senior devono essere composte al 90% da atleti/e locali, che praticano lo sport a livello di puro e  sano agonismo.

Cala il sipario dunque sull’attività giocata, ma non su quella programmatica e di questo sarà informata la tifoseria locale che numerosissima ha seguito le ultime gare di campionato.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera (VV), la figura del “padre” al centro dell’incontro svoltosi nella chiesa di san Giuseppe

“Il diritto ad avere un papà” è il titolo del convegno promosso, presso la chiesa di San Giuseppe, dal comitato Unicef di Vibo Valentia del presidente Gaetano Aurelio, in occasione del trentennale della Dichiarazione universale dei diritti dei bambini. Ospiti della tavola rotonda la psicologa Francesca Martorana e il sacerdote Annunziato…

Leggi tutto »

Rosarno, per Medici diritti umani “disastrose” le condizioni di vita dei migranti impiegati nella raccolta degli agrumi

“Disastrose condizioni di vita dei migranti impiegati nella raccolta degli agrumi nella Piana di Gioia Tauro, ed in particolare nella grande baraccopoli di San Ferdinando dove si trovano attualmente circa 1.500 persone e dove due giorni fa un nuovo incendio, il secondo nell’arco di un mese, ha provocato il ferimento…

Leggi tutto »