L'associazione ProCiv Augustus Vibo Valentia conclude il progetto di assistenza alla disabilità e all’inclusione
L'associazione ProCiv Augustus Vibo Valentia conclude il progetto di assistenza alla disabilità e all’inclusione

MediterraneiNews.it

L’associazione ProCiv Augustus Vibo Valentia conclude il progetto di assistenza alla disabilità e all’inclusione

Presso il villaggio turistico “Itaca Nausicaa” di Rossano – Corigliano (CS) si è svolto il progetto di inclusione alle attività estive delle persone con diversa abilità delle famiglie iscritte al Cralt Nazionale del Gruppo Telecom Italia nell’ambito del Meeting Nazionale delle Famiglie, assistiti dal personale dell’Associazione ProCiv Augustus Vibo Valentia, che gestisce questo evento da quattro anni.

Il progetto all’avanguardia nell’assistenza alla disabilità e all’inclusione, ha dato modo di assistere nelle loro attività quotidiane, 20 persone con diversa abilità parenti di dipendenti del gruppo Telecom Italia.

Dal 1 al 7 settembre nello spettacolare scenario della piana sibaritide, giovani e meno giovani provenienti da tutta Italia hanno passato una vacanza insieme e come gli altri ospiti villeggianti, socializzando tra loro e usufruendo degli impianti sportivi e ludici della struttura turistica assistiti dal personale volontario, OSS infermieristico e psicologico dell’associazione vibonese, che si è posto come facilitatore alla fruibilità degli impianti e delle attività di animazione della struttura.

L’iniziativa che vede negli anni aumentare sia il numero degli utenti che il numero dei volontari, è figlia di una eccezionale sinergica intuizione del presidente del Cralt Nazionale Gruppo Telecom Italia Clotilde Fontana e del direttivo nazionale  e del Presidente ProCiv Augustus Vibo Valentia Nicola Maria Nocera che assieme hanno dato vita a questo progetto unico nel suo genere in Italia, iniziativa che pur per soli pochi giorni, riesce a donare un sorriso e un pizzico di quotidianità a ragazzi e ragazze, bambini e bambine e le loro famiglie costretti a vivere realtà urbane non sempre purtroppo includenti ed a loro misura.

L’esperienza vissuta dai volontari e dai ragazzi come ogni anno si è conclusa con lunghi e forti abbracci, sospiri e lacrime di commozione e la promessa di ritrovarsi di nuovo chissà in quale altra parte d’Italia, con sempre un sorriso e la gioia di vivere assieme una settimana piena di solidarietà, amicizia e scambio di emozioni.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Vegando in Calabria al 501 Hotel di Vibo, con Annagioia Gaglianò in uno show cooking strepitoso.

Annagioia Gaglianò, Presidentessa di Vegando in Calabria ed esperta in cucina vegana, dopo aver girato per la Calabria, la Sicilia e la Basilicata, finalmente oggi (Mercoledì 28) dalle 18:00 sarà con un suo show cooking a Vibo Valentia, la sua città, la potremo vedere all’opera al 501 Hotel. Annagioia, ideatrice…

Leggi tutto »

Floriani (SBV): Vibo chiami a raccolta le città con siti magno-greci per avanzare la candidatura a Patrimonio dell’Unesco.

Gilberto Floriani, direttore del polo culturale di eccellenza del Sistema Bibliotecario Vibonese, si conferma ancora una volta come un intellettuale sempre teso a prospettare scenari nuovi di crescita e sviluppo culturale per il vibonese e non solo. Oggi infatti, con un post pubblicato sui social network ha avanzato l’idea che…

Leggi tutto »
L'associazione ProCiv Augustus Vibo Valentia conclude il progetto di assistenza alla disabilità e all’inclusione