Nicotera, donato alla Fondazione "La casa di Giacomo" un ecografo per proseguire il progetto No-ictus
Nicotera, donato alla Fondazione "La casa di Giacomo" un ecografo per proseguire il progetto No-ictus

MediterraneiNews.it

Nicotera, donato alla Fondazione “La casa di Giacomo” un ecografo per proseguire il progetto No-ictus

Presentato, presso la sala del museo diocesano, il nuovo progetto di salvaguardia “No-ictus” del Rotary club Nicotera Medma. Durante l’evento il club nicoterese ha donato alla Fondazione “La casa di Giacomo”, un ecografo portatile che sarà messo a disposizione del Rotary per sostenere il percorso iniziato lo scorso anno consentendo un’azione di prevenzione ictus sempre più capillare nella comunità.

L’incontro moderato dal segretario Giacomo Saccomanno, ha avuto inizio con i saluti del presidente Nuccia Marrari che ha ringraziato in particolare i soci Carlo Capria e Francesco Crudo che hanno consentito il realizzarsi del percorso di prevenzione ictus con esami gratuiti per oltre 300 persone.

A ritirare l’ecografo portatile, a nome della Fondazione che opera per cercare di aiutare i bambini con problemi cardiologici, la madre del piccolo Giacomo, Laura Borgese, che ha ripercorso i giorni della tragica morte del figlio evidenziando “l’insufficienza del sistema sanitario calabrese, oltre che la negligenza del “Bambin Gesù” che ha causato la morte del bambino di appena 26 mesi”.

Saccomanno ha sottolineato il grande coraggio della famiglia di Laura che sta cercando di trasformare un dolore profondissimo in un momento di solidarietà per tanti altri bambini.

Sono poi intervenuti il Past Governator, Gaetano Di Donato, che ha ringraziato il club di Nicotera-Medma per il sostegno ricevuto che ha consentito di creare un modello di prevenzione che potrebbe aiutare tanti cittadini, l’assistente del Governatore, anno sociale 2018-2019, Giovanni Condemi, che ha manifestato la sua soddisfazione per quanto fatto ed ha incitato il club a proseguire in questo percorso di grande rilevanza sociale, il primario Antonino Alberti, che ha ribadito l’importanza della prevenzione ed ha messo a disposizione dell’iniziativa la propria professionalità e l’imprenditore Pippo Caffo, che ha ringraziato il club ed il Di Donato per la meritevole azione portata avanti confermando la propria disponibilità a sostenere il progetto.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Liceo “B. Vinci”, Mattia Solano lancia la sfida ai campioni nazionali del cubo di Rubik, 3×3 speedsolve

Un ragazzo limbadese parteciperà all’undicesima edizione del campionato italiano del cubo di Rubik. Lui si chiama Mattia Solano, da poco ha compiuto diciotto anni e frequenta il secondo anno del Liceo classico “Bruno Vinci” di Nicotera,  con dirigente scolastico Marisa Piro. Mattia è un ragazzo “speciale”, sensibile, educato, affettuoso, con…

Leggi tutto »

Calabria: presentato il Piano d’azione per l’implementazione della Rete Natura 2000″

E‘stato presentato al Parco Nazionale della Sila “Pan life”, “il Piano di azione per l’implementazione della Rete Natura 2000 in Calabria”. Una posizione geografica invidiabile, un territorio peculiare ed una lunga costa, affacciata su due mari rendono la Calabria un patrimonio di biodiversità tra i più ricchi d’Italia e d’Europa….

Leggi tutto »
Nicotera, donato alla Fondazione "La casa di Giacomo" un ecografo per proseguire il progetto No-ictus