E’ stata inaugurata a Gioia Tauro la sede politica di Giovanni Nucera

Author: Nessun commento Share:

E’ stata inaugurata ieri  sera a Gioia Tauro la sede politica di Giovanni Nucera, candidato di spicco del Partito Democratico alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della  Calabria che si terranno  il  26 gennaio.

La forza del Movimento a cui appartiene  Giovanni Nucera è maggiormente concentrata  nella Piana del Tauro ed in particolare a Gioia  Tauro, dove risiede il segretario Rocco  Sciarrone ed  i suoi uomini più vicini.

Per questo motivo Nucera ha scelto la città del porto, per dare il via alla sua campagna elettorale che, lo vede tra i primi protagonisti nel nuovo centrosinistra a sostegno di Pippo Callipo.

 Rocco Sciarrone dopo i saluti iniziali ha spiegato:” In molti si sono chiesti come mai io da sempre vicino agli ambienti di destra, abbia deciso di sostenere  un candidato del PD.

Continuando  ha detto: “ A volte il valore delle persone prevale sulle ideologie, non è la prima volta che mi capita.

Avrei di certo voluto sostenere un candidato del mio paese, ma amo correre in groppa ai cavalli. Al sindaco di Gioia Tauro non chiediamo di dar vita a nuove infrastrutture, ma quantomeno di garantire i servizi essenziali. Non si fa neppure quello. Dovrebbe dimettersi, tuttavia non è capace nemmeno di questo. Oggi vota per Giuseppe Pedà come contropartita dell’inciucio della scorsa primavera”.

Continuando il suo intervento Sciarrone, riferendosi a Giuseppe Pedà ha detto:

” Da qualche giorno circola in città  un opuscolo. Anch’io ne feci uno cinque anni fa, quando mi candidai alla Regione, il mio però era di solo quattro pagine, non di 16 come questo, ma all’interno c’erano 7 milioni di euro di investimenti, da me voluti e concretizzati, qui neanche un solo euro. Tante interrogazioni ed interpellanze, ma niente di concreto. Oggi servono i fatti, Pedà non ha fatto nulla, è stato solo in grado di consegnare il paese ad Aldo Alessio, se così non fosse, ne dovrebbe prendere pubblicamente le distanze, ma se lo facesse sarebbero solo menzogne”.

 Sciarrone nel presentare il Candidato ha detto:” Giovani Nucera,   su mio imput in questi anni ha dato seguito alle vertenze del territorio gioiese.

 Sono state fatte diverse cose e intraprese tante iniziative, delle quali spesso altri cercavano di rivendicare la paternità. Parliamo del fiume Budello, delle problematiche del porto e dei servizi sociali. E’ stato inoltre vicino alle associazioni sportive e culturali, avallando e finanziando i loro progetti .

 Il nostro sostegno incondizionato è finalizzato ad ottenere maggiori opportunità per Gioia Tauro e la Piana”.

Dopo i saluti di Francesco Ventre, già candidato alla carica di Consigliere Comunale di Gioia Tauro nelle liste a sostegno di Lino Cangemi; ha preso la parola Giovanni Nucera.

Nucera ha detto:

” Non è possibile tornare indietro, come ha ben detto Rocco, la nostra amministrazione è stata molto attenta a questa porzione di Calabria.

Per il porto tra interventi eseguiti e da realizzare sono stati stanziati 120 milioni di euro. Non intendo retrocedere di un passo, voglio vedere il porto di Gioia Tauro decollare.

 A Palmi, Taurianova e Rosarno abbiamo fatto grandi cose, per quanto concerne la legge 13, quindi attività culturali e spettacoli.

Ancor meglio potremo fare e faremo già dal prossimo anno”.

Continuando Nucera ha  puntualizzato:” Mi dispiace che alcuni progetti per questa città non abbiano avuto seguito, ma sono certo che riusciremo ad avere maggiore sinergia con il Comune di Gioia Tauro. Grazie al  bando da me fortemente voluto, nei prossimi giorni tante associazioni di questo territorio, avranno centinaia di migliaia di euro a disposizione per le loro strutture e per svolgere le loro attività.

Per me questo è motivo di grande soddisfazione”.

Numeroso il pubblico presente tra cui Amministratori, associazioni, professionisti, imprenditori del comprensorio e simpatizzanti del Movimento Social-Popolare.

 

 

Condividi questo Articolo
Previous Article

A Riace manifestazione delle “Sardine”

Next Article

A Gioia Tauro La “Befana Del Ferroviere”

You may also like