MediterraneiNews.it

Truffa a UE

Sequestro di beni per ben 400 mila euro e undici imprenditori rinviati a giudizio per truffa. Questo il pesante bilancio di una fitta attività di controllo operata dalla Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Crotone, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di un’azienda che avrebbe percepito finanziamenti europei in maniera indebita.
L’indagine avviata  nel 2015 si è incentrata sulla falsità di alcune fatture che l’azienda, ha inoltrato alla Regione Calabria per ottenere rimborsi. Contestati anche assegni fittizi o privi di copertura.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Lamezia Terme, sequestrati alla ‘ndrangheta beni per circa due milioni di euro in Calabria e Piemonte

Continua da parte del gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme l’azione di contrasto al crimine organizzato, anche attraverso l’acquisizione allo Stato dei patrimoni illecitamente accumulati dagli appartenenti alla ‘ndrangheta della città della piana, spesso a prezzo di efferati delitti. Infatti, i Finanzieri di Lamezia Terme, coordinati dalla Procura della…

Leggi tutto »

Cirò Marina e Isola Capo Rizzuto (KR), una denuncia e un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

A Cirò Marina, i Carabinieri della locale Aliquota Radiomobile hanno denunciato, alla competente Autorità Giudiziaria, un 29enne, residente  in città dopo aver accertato che lo scorso 10 aprile, lo stesso aveva ceduto  0,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana ad un 40enne di Cirò Marina. A Isola Capo Rizzuto, i Carabinieri…

Leggi tutto »