MediterraneiNews.it

Tempesta sui finanziamenti Ue non dovuti

Oltre trecento mila euro di beni mobili e immobili  sono stati sequestrati dalla Compagnia della Guardia di finanza di Crotone a quindici imprenditori che si sarebbero macchiati del reato di truffa  per  indebite erogazioni pubbliche relative a finanziamenti comunitari. Tali presunte indebite erogazioni si aggirerebbero attorno ai due milioni di euro.
Il provvedimento è stato  emesso da Tribunale di Crotone, in conclusione di un’ indagine ispettiva ad ampio spettro tesa ad  accertare la regolarità e l’ammissibilità delle istanze di accesso ai finanziamenti elargiti dall’ Unione Europea.. Segnalato, inoltre, alla Procura regionale della Corte dei Conti di Catanzaro, un danno erariale per più di un milione 479 mila euro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Viscomi annuncia: “Dati positivi dalla Stazione Unica Appaltante della Regione Calabria”.

Buone notizie dalla Stazione Unica Appaltante della Regione Calabria che secondo quanto affermato dal Vicepresidente della Giunta regionale, Antonio Viscomi, sta conseguendo dati molto positivi in termini di risparmio di spesa in ambito sanitario.  “In seguito all’espletamento di tre gare d’appalto dirette dalla SUA della Regione Calabria – ha evidenziato…

Leggi tutto »

Nicotera “dopo le 22”. Sandro Ruotolo, simbolo dell’antimafia, incanta la piazza.

Si è svolto ieri sera a Nicotera l’incontro con Sandro Ruotolo, giornalista anti mafia che ha condotto numerose inchieste contro le mafie, costretto a vivere sotto scorta dal 2015. In particolare  l’inchiesta sulla Terra dei Fuochi e sul traffico illecito di rifiuti in Campania e poi, nel 2009, nell’ambito dell’inchiesta…

Leggi tutto »