MediterraneiNews.it

Giovani per l’Europa, a Nicotera 25 studenti provenienti da Spagna, Finlandia, Romania e Irlanda

“Giovani per l’Europa”, l’organizzazione che da anni promuove e gestisce programmi di formazione ed istruzione, sia a livello europeo che internazionale, in questi giorni sta ospitando a Nicotera 25 ragazzi provenienti da Paesi come Spagna, Finlandia, Romania e Irlanda. I giovani provengono da istituti di formazione professionale che insieme all’associazione nicoterese, lo scorso anno, hanno deciso di realizzare alcuni progetti di mobilità transazionale puntando su formazione, sviluppo di competenze e miglioramento del mercato del lavoro.
Durante il periodo di permanenza a Nicotera, un gruppo di loro sta perfezionando la lingua italiana, un altro, invece, sta svolgendo direttamente lo stage con l’obiettivo, appunto di “migliorare le proprie competenze lavorative formandosi direttamente sul territorio”. Per il tirocinio formativo dei giovani, perciò, sono state scelte, a livello lavorativo, attività commerciali nicoteresi tutte gestite da giovani imprenditori locali.
“Nicotera – afferma Antonio Corigliano – offre tantissimo dl punto di vista imprenditoriale. Tanti, infatti, sono i giovani imprenditori che stanno rilanciando in città le antiche storiche botteghe, bar, ristoranti dove i nostri ragazzi svolgono stage lavorativi anche di 13 settimane”.
Molti, quindi, stanno apprendendo un lavoro presso aziende locali, altri al Porto di Gioia Tauro in quanto il profilo del partecipante richiedeva di trovare una collocazione all’interno di aziende navali, chi fa il veterinario e chi l’elettricista in aziende anche della vicina Limbadi, alcuni svolgono il loro stage in Comune.
Tutti i ragazzi abiteranno a Nicotera, vivendo il territorio a livello economico, sociale e culturale. “La nostra forza – dichiara Corigliano – è quella di esaltare le bellezze di Nicotera che non si traducono solo nel bellissimo mare, ma c’è tanto altro, storia, cultura, economia. Oggi, noi abbiamo dato la possibilità a B&B, supermercati, macellerie, frutterie, ristoranti, di poter “vivere” anche grazie ai nostri ragazzi che risiedendo a Nicotera e devono avvalersi di tutti gli esercizi commerciali presenti in città. Valorizziamo, così, il territorio cercando di far capire a chi ci contatta per attuare questi progetti che possiamo offrire opportunità e possibilità di formazione a tanti giovani in un luogo che non è una grande metropoli, ma dove si vive bene circondati da persone eccellenti”.
Per il progetto, saranno interessati e coinvolti, inoltre, anche i ragazzi del Servizio civile che operano all’interno del Comune.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Alluvione, a rischio i fondi stanziati e il “14 luglio” denuncia: Troppa disorganizzazione e superficialità

<Navigazione a vista, disorganizzazione e superficialità>. Sono questi i siluri che Tonino D’Agostino, responsabile tecnico del movimento “14 luglio” lancia contro palazzo Convento, sede municipale, gestita da una terna commissariale la cui lentezza operativa starebbe per provocare la perdita dei fondi di protezione civile stanziati dopo l’alluvione del 18 giugno….

Leggi tutto »

Nicotera: si è tenuta all’Asilo Scardamaglia-Longo la Festa dell’accoglienza.

Sabato 28 ottobre si è svolta la Festa dell’Accoglienza nella Scuola dell’Infanzia “G.Scardamaglia-Longo” con i bambini che hanno festeggiato tutti insieme l’inizio del nuovo anno scolastico, con un piccolo spettacolo, che i bambini stessi hanno preparato in pochissimo tempo. “È da qui che vogliamo ripartire – si legge in una nota…

Leggi tutto »