MediterraneiNews.it

Limbadi, gli alunni del “Capialbi” celebrano la Festa dell’Europa nell’Università dell’Antimafia

Festa dell’Europa nell’edificio confiscato alla mafia e da un paio d’anni sede del Centro per l’Università dell’antimafia. Protagonisti gli studenti della classe III A, indirizzo economico-sociale del liceo “Capialbi” di Vibo Valentia. Ma non solo loro. Per festeggiare la conclusione del progetto “A scuola di Opencoesione-Asoc” che ha visto in campo gli alunni di ventuno scuole calabresi, sono arrivate delegazioni di studenti del liceo scientifico “Filolao” e dell’Iti “Guido Donegani” di Crotone, nonché del liceo scientifico “Antonio Guarasci” di Soverato. Un incontro che i ragazzi del Capialbi – accompagnati dai docenti Donatella Bruni, Domenico Santoro e Assunta Silipo – hanno fortemente voluto che si svolgesse a Limbadi non solo come commemorativo della Cee, ma anche per meglio sottolineare gli obiettivi del loro impegno che li ha portati a monitorare il territorio vibonese per metterne in evidenza carenze, sprechi e pregi.

Molto apprezzate le loro relazioni sviluppate senza incertezza e salutate con lunghi applausi dai presenti. Per l’edizione 2017-18 del loro progetto, hanno scelto di dare al loro team il nome di //school4legality” anche per sottolineare le attività di monitoraggio condotte sul Centro studi dell’Antimafia. A portare i saluti dell’amministrazione comunale è intervenuto il prefetto Alessandra Camporota, responsabile della commissione straordinaria che gestisce il Comune. Nel rimarcare il significato della manifestazione ha ricordato che <il 9 maggio ricorre anche la giornata della memoria delle vittime del terrorismo istituita proprio in seguito alla morte di Aldo Moro, senza dimenticare i 40 anni dalla morte di Peppino Impastato, che ha lottato per denunciare i soprusi e la criminalità mafiosa>. Di notevole spessore anche l’intervento di Nicola Rombolà in rappresentanza di “Libera”, mentre l’associazione “Radicando” ha assegnato ai ragazzi del Capialbi il Brigantino d’oro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Limbadi, ingente sequestro di bombole Gpl

I finanzieri della Tenenza di Tropea, nell’ambito di un’attività di controllo economico del territorio, hanno individuato un deposito di bombole di Gpl nel comune di Limbadi (VV), accertando lo stoccaggio di un numero considerevole di bombole di gas petrolio liquefatto superiore rispetto alle autorizzazioni in possesso. Vista la pericolosità della…

Leggi tutto »

Va a “ruba” il buon vino “Casa Comerci” di Nicotera.

E’ proprio così. Alcuni quintali di uva sono stati rubati nottetempo, dai pregiati vigneti biologici di Casa Comerci, produttrice dei vini rosso “Libici”, rosato “Granatu” e bianco “Refulu”. Un vino talmente apprezzato in bottiglia, da stimolare la voglia di rubarlo già a grappoli maturi, ancora pendenti dalle pregiate viti. Sono…

Leggi tutto »