MediterraneiNews.it

Calabria, dal Premio Verga, a Cotronei, Oliverio annuncia: “Stiamo organizzando il 1° Meeting sulla dieta mediterranea, a Nicotera”.

Nuovo importante riconoscimento per la città di Nicotera, dove si svolse il famoso “Studio dei sette paesi”, dando inizio al percorso di recupero e valorizzazione della Dieta Mediterranea, dopo l’approvazione della legge regionale che istituisce l’Osservatorio della Dieta mediterranea di riferimento, con sede proprio nella città costiera vibonese e l’individuazione della sede stessa del nuovo organismo, al pianoterra dello storico Palazzo Convento.

Il Presidente della Regione Mario Oliverio infatti – partecipando a Cotronei alla cerimonia di premiazione dei vincitori della la VI edizione del Premio Verga 2018, manifestazione, ideata e promossa dal Comune in collaborazione con la Camera di Commercio di Crotone, l’Aipo Verona, la Regione e la rivista nazionale di settore “L’informatore Agrario” e uno dei principali e più importanti eventi di valorizzazione e promozione dell’olio extravergine di qualità e del comparto agroalimentare calabrese- come riporta un comunicato dell’ufficio stampa della giunta regionale – ha ufficialmente annunciato che si sta “lavorando all’organizzazione del primo Meeting sulla dieta mediterranea che terremo a Nicotera, culla della Dieta Mediterranea, che ha ottenuto il meritato riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco e che vedrà la partecipazione di importanti figure e scienziati dell’enogastronomia nazionale ed internazionale, prima fra tutte Lidia Bastianich che è diventata la testimonial più convinta ed autorevole, a livello mondiale, dei prodotti della nostra enogastronomia”.

Lidia Bastianich nata Matticchio (nella foto) – lo ricordiamo è una cuoca, scrittrice e personaggio televisivo italiana naturalizzata statunitense. Specializzata in cucina italiana e italoamericana, ha scritto libri e condotto programmi televisivi di cucina fin dal 1998. Possiede diversi ristoranti in società con i figli. È stata ospite delle versioni statunitense e italiana di  MasterChef e dal 2014 al 2015 è stata giudice, con Bruno Barbieri e Alessandro Borghese, di Junior MasterChef Italia. Il figlio Joe Bastianich si è associato con lo chef Mario Batali per aprire il Babbo Ristorante e Enoteca, a cui il New York Times assegnò tre stelle. Continuando la collaborazione, hanno poi aperto altri sette tra ristoranti e punti vendita a New York: LupaEscaCasa MonoBar JamónOttoDel Posto e nel 2010 Eataly a Manhattan insieme a Oscar Farinetti. A Los Angeles Bastianich e Batali aprirono poi Osteria Mozza e Pizzeria Mozza, ed a Las Vegas il B&B Ristorante. Nel 2010, Del Posto diventa il primo ristorante italiano con una recensione da quattro stelle del New York Times in 36 anni.

Nell’organizzazione dell’importante evento sono stati ovviamente coinvolti sia l’Accademia internazionale della Dieta Mediterranea di Nicotera  guidata dal dott. Antonio L. Montuoro che si da anni prodigato per mantenere la centralità di Nicotera nella vicenda della Dieta mediterranera che dal punto di visto storico scientifico ebbe inizio proprio nella cittadina calabrese, il Centro Studi Nicoterese – (CeSNi) che dell’Accademia stessa è il braccio operativo per tutto quello che riguarda la valorizzazione del patrimonio storico e culturale nicoterese e che in pochi mesi di attività, può vantare numerosi eventi culturali realizzati e l’adesione di numerosi e qualificati esponenti del mondo culturale vibonese e calabrese e non solo e, naturalmente, il Comune di Nicotera, oggi guidato da una terna commissariale. Gli sherpa della Regione, sono dunque al lavoro per preparare l’evento e già si sono tenuti due incontri in merito, uno proprio a Palazzo Convento e uno alla Cittadella regionale a Catanzaro.

Nel frattempo, continua l’impegno della Regione e dello stesso Oliverio nel promuovere i cibi e i prodotti agricoli legati alla dieta mediterranea. La “tappa” del governatore a Cotronei non è infatti casuale, dato che “il Premio Verga – si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa della Regione – con la partecipazione di 190 oli, 76 dei quali calabresi, 54 siciliani, 38 pugliesi, un sardo e 12 lucani, è uno dei più importanti eventi di valorizzazione e promozione dell’olio extravergine di qualità e del comparto agroalimentare calabrese” ri marcando il fatto che la Regione Calabria persegue l’obiettivo di “fare dell’extravergine di oliva (Evo) e della storia millenaria dell’ulivo calabrese e mediterraneo uno dei marcatori identitari distintivi della nostra regione attraverso la qualità e la valorizzazione delle cultivar calabresi”. Il Presidente, ha poi ricordato, nell’occasione, come la Regione “stia aiutando molto il processo di rinnovamento e innovazione delle imprese del settore” e ha lanciato l’idea di “dare vita al più presto ad un’elaioteca regionale, promuovendo un appuntamento annuale di grande attrattività e promozione del nostro prodotto olivicolo che deve essere la Fiera dell’olio”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

palazzo provinciale vibo

Scuola, la Regione rimodula il Piano di dimensionamento

La Regione, con delibera n.15 dello scorso 29 gennaio, ha approvato il Piano di dimensionamento della rete scolastica per l’anno 2018-2019 e, per quanto riguarda il Vibonese, arriva una sola novità meritevole di rilievo. Le operazioni di scorporo/accorpamento degli istituti comprensivi del primo ciclo predisposti dalla Provincia e approvati nella…

Leggi tutto »

Calabria: Oriolo e Taverna tra i borghi premiati dal Touring Club con la bandiera arancione.

Ci sono anche due borghi calabresi – Oriolo nel cosentino e Taverna nel catanzarese – tra i 227 premiati oggi a Genova, dal Touring Club Italiano con la “Bandiera Arancione”. Si tratta di un importante riconoscimento per i Comuni dell’entroterra con meno di 15 mila abitanti che si distinguono per un’offerta…

Leggi tutto »