MediterraneiNews.it

Nicotera: popolazione cittadina in calo anche nel 2017, secondo i dati dell’ISTAT.

Non accenna purtroppo a fermarsi la discesa della popolazione nicoterese, ormai da un trenetennio sempre costantemente in calo.

Secondo infatti i dati diffusi oggi dall’ISTAT e relativi al cosidetto “bilancio demografico” del 2017, la popolazione cittadina è infatti passata dalle 6192 unità del primo gennaio dello scorso anno alle 6155 unità del 31 dicembre 2017. Un calo che sarebbe poi stato ancora più pesante se, rispetto al 2016, non si fosse registrato un aumento della popolazione straniera residente che è passata dalle 284 alle 301 unità con un saldo positivo di ventisette persone.

A pesare, ancora una volta sono le poche nascite – 39 in tutto – mentre i decessi sono stati 70. Tra le grandi città del vibonese, sono in calo anche Serra San Bruno e Tropea, mentre sono in controtendenza e quindi in crescita Pizzo calabro e Mileto.

Per quanto riguarda gli stranieri, la rumena resta sempre la comunità più numerosa con 103 residenti seguita dalla polcca (32), dalla marocchina (25), dalla bulgara (25), dall’ucraina (23) e dalla pakistana (18).

 

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, secondo premio per l’orchestra della Media al concorso nazionale “ Armonie musicali di Calabria”

Prosegue la marcia trionfale dell’orchestra del Corso ad indirizzo musicale della scuola Secondaria di I grado di Nicotera del dirigente scolastico Marisa Piro. Guidato dai professori Leo Preiti (clarinetto), Massimiliano Murfone (percussioni), Rocco Barbalace (pianoforte) e Salvatore Procopio (chitarra), il gruppo musicale ha ottenuto il secondo premio partecipando, presso l’Auditorium comunale di Rombiolo alla prima edizione del concorso nazionale “Armonie…

Leggi tutto »

La strada che porta alla scuola media “Dante Alighieri” e alla Primaria “Antonio Pagano” passando davanti al piazzale antistante l’ingresso del Municipio più che via Nassiriya sembra proprio Nassiriya. “Bombardata” metro per metro. Eppure da lì ci passano tutti i giorni centinaia di scolari. Le buche sono un evidente pericolo….

Leggi tutto »