MediterraneiNews.it

Da Vibo Valentia lanciato un messaggio di speranza per i pazienti affetti da diabete e obesità

La “Diabesità” (diabete ed obesità), due facce della stessa medaglia, è una nuova entità patologica in esponenziale crescita e prima causa di eventi cardio-cerebro-vascolari e morte nei paesi occidentali, ha costi vertiginosi che oggi fa tremare i Governi, che,  a fatica, riescono a far fronte all’enorme domanda di salute e richiesta di cure.

Si è parlato dell’argomento presso la Scuola Alllievi Agenti di Polizia di Stato di Vibo Valentia durante il convegno nazionale della Simdo (Società Italiana Metabolismo Diabete Obesità), promosso da Giuseppe Crispino (responsabile del servizio di Endocrinologia, Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Asp di Vibo Valentia) e da Raffaele Mancini (direttore della Uo di Diabetologia dell’Asp di Catanzaro).

L’evento, come evidenzia l’addetta stampa Maria Novella Imeneo, ha vantato la partecipazione dei maggiori esperti italiani ed europei del settore: Monica Aloe, Giovanna Angotzi, Domenico Arcoria, Giuseppe Barbagallo, Donatella Bellacoscia, Davide Brancato, Amalia Bruni, Aldo Eugenio Calogero, Mimma Caloiero, Carlo Maria Caravaggi, Antonio Caretto, Felice Criniti, Michele Comito, Giuseppe Crispino, Ariella De Monte, Gianluca De Morelli, Aldo Di Alesio, Maria Letizia Di Renzo, Antongiulio Faggiano, Franco Galati, Giuseppe Giordano, Dario Giugliano, Stefania Giuliano, Giorgio Grassi, Giovanni Grossi, Edoardo Guastamacchia, Francesco Mammì, Raffaele Mancini, Mario Manunta, Aldo Mariotto, Annamaria Mazzei, Antonio Miceli, Silvia Migliaccio, Paolo Antonio Miserendino, Vincenzo Mollace, Vincenzo Monda, Vincenzo Nicastro, Salvatore Pacenza, Alberto Piaggesi, Giuseppe Pipicelli, Vincenzo Provenzano, Achiropita Pucci, Luigi Puccio, Raffaele Schembari, Marciano Schettino, Alessandro Scorsone, Marco Tagliaferri, Carlo Talarico, Patrizio Tatti, Valeria Taverna, Giancarlo Tonolo, Rosanna Toscano, Pier Francesco Tripodi, Claudio Tubili e Salvatore Turco.

“Sono orgoglioso di essere riuscito a portare nella mia città – ha affermato il dottor Crispino – un pacchetto formativo carico di innovazioni che cambieranno, dalle prossime settimane, il modo di curare e fare assistenza ai tantissimi affetti da diabete e obesità. Le nuove tecnologie, le nuove insuline, i nuovi farmaci anti-diabete, i nuovi rimedi anti-obesità e le recenti acquisizioni potranno salvare piedi e gambe dei pazienti diabetici”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Assolto al processo “Genesi”, Luigi Mancuso ottiene dalla Cassazione di poter richiedere alla Corte di Appello di Salerno, un indennizzo a titolo di equa riparazione.

Luigi Mancuso, 64 anni boss di Limbadi , ha chiesto al Ministero della Giustizia il pagamento di un indennizzo a titolo di equa riparazione dell’irragionevole durata del processo “Genesi” durato 13 anni, a far data dall’ordinanza di custodia cautelare, e concluso a Vibo Valentia nel maggio del 2013, con la piena assoluzione…

Leggi tutto »

Completato il restauro della “Nuvola”

C’erano tutti per la grande occasione. E c’erano soprattutto due città unite da un tragico destino che attraversa i secoli e ferite dal terremoto in modi e tempi completamente diversi. Reggio Calabria e Camerino hanno collaborato in questi mesi, a distanza, per veder rinascere un’opera d’arte dal grande valore simbolico….

Leggi tutto »