MediterraneiNews.it

La Lega a Nicotera consolida la sua presenza, presto si inaugurerà la sede cittadina.

La sezione di Nicotera guidata dal segretario Antonio Macrì, avrà un ruolo importante nel rafforzamento della presenza del partito su tutto il territorio vibonese.

Una postazione che in un contesto come quello della città medmea fungerà da base logistica in vista delle prossime tornate elettorali di questo 2019, a partire dalle Europee, passando per le comunali e poi per le regionali.

Antonio Macrì – “Abbiamo ricevuto moltissime richieste di adesione al partito. Tante le persone che hanno voglia di cambiamento e di novità per Nicotera. Oggi la LEGA SALVINI PREMIER è in costante crescita e si prospetta un futuro sempre più all’insegna del buonsenso. Quello che ci distingue dagli altri partiti è che nella LEGA si lavora per raggiungere un obiettivo comune e non per scopi personali, cosa che molti vorrebbero fare saltando sul carro del vincitore.

Il nostro leader MATTEO SALVINI in meno di un anno ha risolto molti più problemi di quanti se ne siano affrontati negli ultimi 20 anni, durante i quali abbiamo visto sfilare personaggi di ogni genere ma che a conti fatti non hanno lavorato per il bene del paese, anzi.

In Calabria la LEGA guidata dall’onorevole DOMENICO FURGIUELE sta lavorando incessantemente alla ripresa di tutto il territorio regionale e la nostra cittadina ha una posizione centrale in questo progetto di sviluppo. Nicotera ha un alto “development potential”, basta solo sapersi organizzare per far ripartire l’economia, ferma da troppo tempo ormai. Anzi, forse non è mai partita se non in qualche breve accenno di investimenti ai tempi del Valtur!

Io ho scelto di vivere dove sono nato avendo pienamente coscienza di quanto avrei potuto fare in un’altra località, perché credo in un futuro migliore per questa città dai mille scorci pittoreschi.Ma soprattutto credo che tutti noi cittadini dobbiamo essere i fautori di questo futuro.

Le prossime amministrative possono essere una grande opportunità per il cambiamento di Nicotera, e per questo noi della LEGA, con l’appoggio dell’onorevole Domenico Furgiuele Deputato della Repubblica, e del coordinatore provinciale Antonio Piserà, abbiamo deciso di essere presenti in questa avventura in tutto e per tutto. Vogliamo il bene della città e stiamo lavorando attivamente per un progetto duraturo e all’insegna del buonsenso.

I mille volti che negli anni si sono susseguiti a Palazzo Convento, evidentemente, non hanno saputo valorizzare al meglio le risorse che il paese offre e hanno continuato a gestire il comune come una mangiatoia. Nicotera non ha bisogno di questo tipo di politiche ma di una classe dirigente nuova che sappia distinguere il bene dal male.

C’è bisogno di un’amministrazione sana e fatta principalmente di giovani con tanta voglia di fare e di crescere. Il comune è una vera e propria azienda, per di più pubblica, e va gestita come tale. Come un’impresa da mandare avanti, studiando passo dopo passo le mosse strategiche da adottare per risollevare, nel caso specifico, dal baratro quest’azienda che viene da svariati fallimenti e con un buco di svariati milioni di euro nelle casse.

E come si fa a risollevare un Comune in dissesto?…

Non sarà semplice; gli step sono tanti ma sicuramente un punto fondamentale è questo:
Basta iniziare a sfruttare e a valorizzare quelle risorse a costo zero che la natura ci offre per attrarre turismo non solo italiano ma soprattutto estero, che possa portare il nome di Nicotera in giro per il mondo non più come città criminale ma come meta turistica culturale. La posizione geografica, la storia che contraddistinguono la città, e ancora, le spiagge, i borghi e così via, questi sono aspetti importantissimi. Nicotera offre tutto questo e molto altro, ma che per molti anni ogni cosa è stata lasciata nel dimenticatoio.

Noi della LEGA nicoterese abbiamo le idee ben chiare su come trasformare la città, questa volta si deve scegliere il cambiamento per il bene di Nicotera e di tutti i nicoteresi! CHI SCEGLIE SEI TU!

 #SiamoQuelloCheVotiamo

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera: monta la polemica in merito alla Torre Parnaso.

Sta montando in queste ore a Nicotera, la polemica sulla Torre di Joppolo, dopo che il consiglio comunale del piccolo comune costiero tirrenico, ha avviato l’iter per la cessione del prezioso monumento da parte di un privato cittadino. I nicoteresi infatti, non l’hanno presa affatto bene. Per quasi tutti infatti,…

Leggi tutto »

Antonio De Masi è il nuovo sindaco di Nardodipace.

E’ un ritorno quello di Antonio De Masi alla guida del municipio di Nardodipace. De Masi infatti, è stato sindaco del piccolo comune delle Serre vibonesi, dal 2002 al 2007, dopo una lunga militanza tra le fila prima dei DS e poi in quelle del PD. La lista guidata da De…

Leggi tutto »