MediterraneiNews

Reggio Calabria, «Cerco il lavoro che mi invento 2», un’attività laboratoriale

Un seminario di orientamento al mondo del lavoro. Torna con la seconda edizione “Cerco il lavoro che mi invento”, l’iniziativa promossa dall’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova impreziosita dalla partnership siglata nei giorni scorsi con la Camera di Commercio dell’area metropolitana dello Stretto. L’incontro si terrà giovedì 11 aprile, dalle 8.30 presso la Sala “Nicola Calipari” del Consiglio regionale della Calabria. La mattinata è dedicata agli studenti degli istituti scolastici del territorio reggino e, dopo una prima fase di iscrizione ai laboratori, sarò aperta dai saluti iniziali di monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria–Bova e promotore dell’iniziativa. Dopo i saluti dell’arcivescovo Morosini, sono programmati gli interventi di Pasquale Melissari, esperto di politiche del lavoro, che relazionerà sull’analisi dei risultati del questionario sottoposto agli studenti nelle attività propedeutiche al con- vegno; di Roberto Di Palma, sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, che discuterà coi ragazzi sul tema “La Legalità promuove il lavoro”; di Attilio Gorassini, ordinario di Diritto Privato presso l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria; di Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, professore Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo, che aprirà un nuovo scenario ai presenti, relazionando sugli “Orizzonti digitali e lo sviluppo del lavoro” e di Ninni Tramontana, presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, che proverà a delineare “Quale lavoro possibile oggi in Calabria”.
La terza fase della mattinata prevede la divisione dei partecipanti in quattri laboratori, ognuno rappresentativo di un ambito di sviluppo: innovazione, servizi alle imprese, turismo e agroalimentare. Dopo lo step laboratoriale, si rientrerà in plenaria per la condivisione dell’esperienza nonché per alcune proposte operativa a cura del Progetto Policoro della Conferenza episcopale italiana e della Camera di Commercio reggina
Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Giacomo Saccomanno, ex sindaco di Rosarno, scrive al presidente della commissione antimafia, Rosy Bindi, in merito alla legge sullo scioglimento dei consigli comunali

L’ex sindaco di Rosarno (RC), Giacomo Saccomanno, ha scritto in merito allo scioglimento dei consigli comunali, al presidente della Commissione Antimafia, Onorevole Rosy Bindi, in considerazione degli interventi comparsi sulla stampa in relazione alla possibilità di trovare una “terza via” tra scioglimento e archiviazione, con la nomina di una “commissione di affiancamento”…

Leggi tutto »