MediterraneiNews.it

Joppolo, tanti volontari per l’iniziativa di Legambiente “Spiagge e fondali puliti”

Anche Joppolo ha ospitato l’iniziativa “Spiagge e fondali puliti” di Legambiente, la storica campagna ambientalista di pulizia e tutela delle spiagge, che, anche quest’anno, ha fatto tappa in vari centri della costa vibonese.

L’evento divenuto ormai da alcuni anni un appuntamento fisso di ambientalisti, cittadini, volontari, associazioni e studenti, è stato organizzato con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulla necessità di ridurre l’uso della plastica nella quotidianità.

L’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale e accolta dai giovani del Servizio civile e dal Comprensivo “Pagano” di Nicotera del dirigente scolastico Marisa Piro che ha riconosciuto la validità della ricaduta civica sui giovani alunni, è stata coordinata dai rappresentanti sul territorio dei circoli Legambiente e “La Ginestra”, Carmela Albino e Domenico Lo Bruno.

Il responsabile, Franco Saragò, ha donato a tutti i volontari presenti pettorine e cappellini gialli avviando, così, sul lungomare, di buon mattino, la raccolta con un unico fine, quello, cioè, di ripulire l’arenile e tutelare la bellissima spiaggia rocciosa. Un’azione dimostrativa di educazione ambientale, un esempio di cittadinanza attiva, ma anche un’azione concreta che ha visto protagonisti soprattutto i giovani studenti.

Prima di avviare la raccolta, gli alunni e i volontari sono stati informati del perché dell’iniziativa e dell’importanza di attuare buone pratiche nella vita di tutti i giorni per contribuire a mantenere un ambiente sano. Gli organizzatori si sono soffermati, in particolare, sull’importanza di migliorare la raccolta differenziata, di abbandonare “l’uso e getta” di piatti, bicchieri e stoviglie di plastica e di evitare gli imballaggi eccessivi e non riciclabili. “E’ importante cambiare stile di vita – è stato il monito degli ambientalisti – per contribuire ad invertire la tendenza, riducendo i consumi, scegliendo prodotti con pochi imballaggi, riutilizzando gli oggetti di cui si è in possesso e riducendo la quantità di rifiuti.”

Una lezione in riva al mare, incentrata sulla necessità di attuare le buone pratiche, che ha permesso agli studenti e ai partecipanti di toccare con mano quanto la plastica stia colonizzando il mare e le spiagge e, soprattutto, quanta micro plastica  viene depositata sugli arenili dalle correnti marine. Materiale questo che spesso entra a far parte della catena alimentare in quanto ingerito dai pesci.

Con grande entusiasmo e viva partecipazione, i volontari, dopo diverse ore, hanno raccolto un gran numero di buste di materiale da differenziare e riciclare.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Gianluca Callipo eletto all’unanimità presidente di Anci Calabria: “Insieme per un’associazione forte e legittimata”.

Il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, è stato eletto presidente di Anci Calabria. A sceglierlo per guidare la sezione regionale dell’associazione che riunisce i Comuni italiani, è stata all’unanimità l’assemblea congressuale dei primi cittadini, che si è riunita questa mattina, lunedì 30 ottobre, a Lamezia. «Sono onorato – ha dichiarato Callipo…

Leggi tutto »

Joppolo, avviati interventi per bonificare le sorgenti che forniscono acqua ai fontanili comunali

Per eliminare le cause dell’innalzamento della carica batterica, l’amministrazione insieme alla ditta “Vecchio” che gestisce il servizio idrico comunale e ad alcuni volontari, è intervenuta per bonificare la sorgente che fornisce l’acqua da sempre apprezzata per le riconosciute proprietà diuretiche della fontana “Calafatoni”. Ad inizio luglio, infatti, il sindaco Carmelo…

Leggi tutto »