MediterraneiNews.it

Sportello dei diritti del cittadino. Importante iniziativa del Lions Club Polistena Brutium

Il Lions Club International è una organizzazione di service presente in ogni nazione del mondo. In Italia i Lions si suddividono in 17 distretti e la Calabria rientra nel Multidistretto Distretto 108YA comprendente anche la Basilicata e la Campania. Tra gli scopi del Lions Club vi sono i seguenti tre:

  • Creare e promuovere uno spirito di comprensione e d’intesa fra i popoli del mondo.
  • Promuovere i principi di buon governo e buona cittadinanza.
  • Partecipare attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.

In questa ottica, il Lions Club Polistena “Brutium”, presieduto dall’avvocato Antonino Napoli, nell’ambito delle attività sociali e di servizio, tutte volte all’accrescimento sociale, culturale, morale e civico della comunità, sabato 21.01.2017, alle ore 16:00, presso la propria sede sita in Polistena alla via Catena n. 45, Centro Polifunzionale “Don Pino Puglisi”, presenterà ai cittadini, alla stampa ed alle istituzioni lo “Sportello dei Diritti del Cittadino”, finalizzato a fornire, in maniera gratuita e sussidiaria, un’attività di informazione e di orientamento, a chiunque necessiti, in ambito legale e medico nonché nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.
In via esemplificativa, e non esaustiva, lo Sportello offrirà, come servizio, l’illustrazione di:
·      Diritti inviolabili dell’Uomo;
·      Diritti, Doveri ed Interessi legittimi del cittadino;
·      Azioni a tutela dei propri diritti ed interessi (diritto di difesa e tutela giurisdizionale);
·      Promozione della cultura ed organizzazione di attività culturali;
·      Tutela del patrimonio culturale, artistico e storico del territorio;
·      Diritti della famiglia;
·      Diritto alla salute del cittadino, nel rispetto della dignità e della libertà della persona;
·      Diritti e doveri dello straniero, nel pieno ossequio della legge e dei trattati internazionali;
·      Diritti a tutela della donna e del minore;
·      Tutela del lavoro, del risparmio e dell’accesso al credito;
·      Tutela dell’ambiente;
·      Tutela dell’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli ed associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale (cd. principio di sussidiarietà orizzontale), nei confronti dello Stato e degli altri Enti pubblici.

Obiettivi del progetto:
Il progetto si pone come obiettivo generale: contribuire ad accrescere nelle comunità territoriali (soprattutto nei giovani) la consapevolezza (e conoscenza) dei propri diritti e doveri che concorra a creare lo sviluppo di una Cittadinanza proattiva al cambiamento.
Dunque, il progetto si propone di rispondere al bisogno delle comunità di disporre di un’ informazione gratuita, pluralistica e affidabile, che faccia sentire l’ individuo parte attiva e integrante del territorio. La dimensione territoriale può diventare un effettivo spazio di confronto, nell’ ambito  del quale esercitare i diritti e in cui costruire nuove reti di relazioni basate sulla solidarietà, sull’impegno civile collettivo, sulla responsabilità diffusa, sulla SOCIALIZZAZIONE E NATURALMENTE SULLA PARTECIPAZIONE.
Il tutto nell’ambito del principio di sussidiarietà orizzontale riconosciuto dall’art. 118, ult. comma, della Costituzione nonché in attuazione della L.R. della Calabria n. 29 del 28.06.2012.
Obiettivo specifico n. 1: tutela dei diritti dei minori e delle famiglie per errori giudiziari e dei servizi sociali.
La tutela dei diritti dei minori e delle famiglie vittime di soprusi da parte dell’autorità giudiziaria è uno dei temi, purtroppo, di grande attualità. La normativa sull’affido condiviso e la disciplina del codice civile e di procedura civile, non tiene conto de rapporti di natura affettiva e della tutela psicofisica di tutti i componenti del nucleo familiare.
La primaria tutela del “ bene del minore” è spesso abusata per decidere l’affidamento ad un genitore anziché ad un altro, senza considerare ed appurare ciò che veramente vuole il minore.  Non sono rari i casi in cui entrambi i coniugi si trovano privati dei loro figli per congetture giudiziari o per “ perverse” relazioni dei servizi sociali di turno. Benchè lodevole l’ attività degli assistenti sociali, in alcuni casi tendono ad arrogarsi il diritto di decidere sul futuro di un bambino che preferisce, istintivamente, un genitore anziché l’altro.
Data la delicatezza lo sportello è gestito da Avvocati e da altre figure professionali quali ad es. Medici, Psicologi e Psicoterapeuti.
Obiettivo specifico n.2: sportello antiviolenza.
Lo sportello antiviolenza ha come scopo la informazione, consulenza ed assistenza sulle tematiche inerenti la violenza di genere e la violenza sulle donne e domestica, al fine di sviluppare le tematiche di genere e fare crescere nelle donne la consapevolezza dei loro diritti e del patrimonio culturale delle donne.
Dunque la sua finalità generale è quella di promuovere e favorire una migliore qualità della vita della donna e dei minori ed offrire loro un adeguato sostegno per uscire da situazioni di violenza.
Pertanto, lo sportello si impegna alla realizzazione di interventi a sostegno di tutte le donne vittima di violenza o, comunque, in condizioni di disagio sociale. In tal senso sarà necessario creare una rete con altre associazioni ed enti al fine di condividere iniziative e sostegno reciproco circa i progetti che di volta in volta verranno proposti ed a raccogliere fondi per la realizzazione degli interventi suddetti presso le diverse comunità.
Obiettivo specifico n. 3: tutela dei diritti dei piccoli, medi e grandi imprenditori.
Lo sportello ha come scopo quello di fornire informazioni, consulenza ed assistenza sulle tematiche inerenti la tutela dei diritti del piccolo, medio e grande imprenditore.
Obiettivo specifico 4: sportello  di ascolto per gli immigrati.
Lo sportello ha lo scopo di offrire consulenza agli immigrati alle prese con permesso di soggiorno, asilo politico ed altre problematiche giuridiche che di volta in volta si presentano.
Obiettivo specifico n.5: sportello di ascolto per gli adolescenti.
Lo sportello ha lo scopo di ascoltare, informare ed assistere gli adolescenti, nei casi di bullismo, atti persecutori e violenza di genere nonché le ragazze madri.
Tali fini implicano una sinergia costante con tutte le realtà nell’ambito delle quali vive l’adolescente: famiglia, scuola ed contesto sociale con riferimento a quello mondano.
Obiettivo 6: sportello di contrasto ad anatocismo bancario, usura.
Lo sportello attraverso i propri esperti informa ed assiste i soggetti vittime di usura e anatocismo bancario sia in campo civile che penale e ciò al fine di contrastare l’espandersi di entrambi i fenomeni sul nostro territorio.
Obiettivo 7: tutela dei diritti dei lavoratori sul luogo di lavoro e nei rapporti con il datore di lavoro.
Lo sportello fornirà consulenza ed assistenza sulle tematiche del mondo del lavoro sul nostro territorio.
Il progetto prevede l’organizzazione di iniziative, nei diversi ambiti, finalizzati ad informare nonché a fornire spunti di riflessioni sui temi trattati presso Enti ed Istituzioni varie ad ogni livello, facendosi così portatori degli strumenti necessari per risolvere le diverse problematiche affrontate sul campo. 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Regione: il 9 Maggio la presentazione della proposta di variante sulla SS 106 Jonica.

Sarà presentata il prossimo 9 maggio alle ore 16, nella Cittadella regionale, alla presenza del presidente dell’ Anas, Gianni Armani e dal presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, la proposta di variante al Megalotto 6-9 della S.S.106 Jonica, che collegherà in modo efficace e veloce il capoluogo di Regione, Catanzaro, con…

Leggi tutto »

Regione: indagata l’assessore Barbalace e si scatena la polemica politica.

Un altra “tegola” si è abbattuta sulla giunta regionale guidata dal presidente Oliverio. Tra i 291 ondagati dell’operazione denominata “Mandamento”, infatti vi è anche uno dei tecnici dell’esecutivo regionale, l’assesore Carmen Barbalace, già dipendente della Regione Calabria che viene accusata di abuso d’ufficio in concorso, truffa aggravata e truffa aggravata per il…

Leggi tutto »