MediterraneiNews.it

Calabria: assegnate nove “Bandiere Blu”, due in più rispetto allo scorso anno.

Due “Bandiere blu” in più per la Calabria, il prestigioso riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for Environmental Education (Fee) e giunto alla sua 32esima edizione. A riceverlo, qurest’anno, sono state ben 175 località, dodici in più rispetto allo scorso anno. La consegna dei riconoscimenti è avvenuta questa mattina, nel corso di una cerimonia tenutasi presso la sede del Cnr a Roma.

Per quanto riguarda la nostra regione, è ancora la provincia di Cosenza a far la parte del leone,  con quattro località premiate: Roseto Capo Spulico, Praia a Mare e Trebisacce, ai quali si è aggiunta quest’anno, Tortora. Seguono poi – con due località a testa, la provincia di Crotone con Cirò Marina e Melissa e quella di Catanzaro con Soverato e la new entry Sellia Marina. Per la provincia di Reggio Calabria c’è Roccella Jonica. Nessun riconoscimento, è stato attribuito alle località del vibonese.

Per quanto riguarda il panorama nazionale, la regione con più località premiate, è stata la Liguria (27 località) seguita dalla Toscana (19) località e la Campania (18 località).

A seguire le Marche, (16 località), la Puglia (con 14 località) e la Sardegna (13 località), l’Abruzzo e la Calabria (as quota 9), tallonate dal Veneto e dal Lazio (a quota 8) che superano l’Emilia Romagna (con 7 località) e la Sicilia (con 6 località). Chiudono poi la classifica la Basilicata (4 località), il Friuli Venezia Giulia ( con 2 località) e il Molise (1 località).

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

A Terranova da Sibari un bell’esempio di accoglienza dei migranti.

La Calabria, da secoli, è terra di migrazione e ora di approdo per i migranti che attaversano il mediterraneo. Una svolta epocale che necessita di una governarce che veda in prima fila anche le comunità locali e i corpi sociali, come è di recente successo a Terranova da Sibari, paese di 5180 anime…

Leggi tutto »

La Calabria a Bruxelles al workshop sui fondi strutturali.

Anche la Regione Calabria, insieme a Fincalabra, ha partecipato attivamente al workshop promosso dalla DG Regio a Bruxelles sulle azioni necessarie per un’efficace armonizzazione tra fondi diretti e indiretti. Lo si apprende da una nota diffusa dall’Ufficio stampa della Regione Calabria dalla quale si apprende che “sono ben 25 le…

Leggi tutto »