MediterraneiNews.it

Una fiaccolata per don Nunzio Maccarone

Una fiaccolata per le vie del paese voluta dalla gente della frazione Marina, quella perbene, che dice no a delinquenza e criminalità e che vuole difendere l’onore e il decoro di una comunità che non accetta che il proprio paese balzi agli onori della cronaca con un’immagine errata e deleteria. E’ questa la pacifica risposta della comunità di Marina dopo l’atto intimidatorio compiuto da ignoti, domenica, nei confronti del proprio parroco, don Nunzio Maccarone, 66 anni, al quale hanno squarciato tre delle quattro ruote della propria auto.Tanta la gente che è voluta essere presente per testimoniare la propria vicinanza a don Nunzio. Il corteo è partito da piazza Lacquaniti dove tutto è avvenuto. fiaccolata2“Con don Nunzio la gente ha sempre avuto rapporti idilliaci – afferma Antonella Pompilio –Con lui ci siamo sempre confrontati liberamente, abbiamo sempre potuto interfacciarci su tutto tranquillamente tanto che molta gente si è avvicinata alla chiesa per il suo modo di fare e di portare la parola di Dio. Ci dissociamo, quindi, da questi gesti deprecabili ed indegni per la nostra comunità”. Suo malgrado, don Nunzio è stato l’ennesima vittima dei numerosi e continui atti delinquenziali che, negli ultimi anni, stanno sconvolgendo la quotidianità della cittadina tirrenica. “Non attribuisco questo gesto che definisco una ragazzata, agli abitanti di Marina– afferma il parroco – dove la maggior parte delle persone sono oneste, corrette e perbene e con le quali ho un rapporto positivo. Dopo 24 anni conosco quasi tutti, persone “pulite” che considero come se fossero la mia famiglia”. “Un atto intimidatorio gravissimo – dichiara Giuseppe Dimasi, presidente del consiglio comunale della cittadina– che ci indigna e ci preoccupa. Un gesto vile e sconcertante perché perpetrato ai danni di una figura religiosa, una guida spirituale sana che rappresenta per la nostra comunità una forte testimonianza di fede. Nicotera Marina è dalla parte di don Nunzio a cui va tutto il mio sostegno e la mia vicinanza concreta e sincera”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Rossano, si fingeva funzionario dell’U.E. per intascare “bustarelle”

Arrestato dai Finanzieri della Compagnia di Rossano coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, un falso dipendente dell’Unione Europea, Sergio Cottignoli, pensionato di 76 anni, il quale, spacciandosi per funzionario si è fatto pagare una “bustarella” promettendo l’erogazione di finanziamenti comunitari a fondo perduto. L’attività investigativa è iniziata dopo una denuncia presentata…

Leggi tutto »

Gizzeria, auto si schianta contro un albero

Incidente mortale, nel primo pomeriggio, in contrada Mortilla a Gizzeria Lido. Un’Alfa Romeo con a bordo due persone è sbandata e, dopo essersi ribaltata, è finita fuori strada e si è schiantata contro un albero. Una persona O.R. di 23 anni è morta sul colpo, l’altra, A.A. di 20 anni,…

Leggi tutto »