MediterraneiNews.it

Il Bello e il Brutto di inizio anno

Il bello: E’ un bimbo reggino di oltre tre chili, il primo nato in Calabria del 2017. Il piccolo Mattia è venuto alla luce a mezzanotte esatta nel reparto maternità degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Un secondo dopo la mezzanotte, nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Crotone, è nato un altro maschietto del peso di tre chili e venti grammi. Dopo poco meno di un quarto d’ora e, sempre ai Riuniti di Reggio, ore 0.15, è stata la volta di un terzo bimbo, mentre all’1.40, a Vibo Valentia, è venuto al mondo Leonardo che pesa tre chili e 800 grammi. A distanza di qualche ora, alle 2.30 del primo dell’anno, al “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, è nato Benito Lorenzo che pesa tre chili e 80 grammi mentre le prime nate del 2017 a Cosenza sono due femminucce: Giulia che pesa tre chili ed è nata alle 8.50 e Stefania, tre chili e 410 grammi, che è venuta alla luce alle 9:15.

Il brutto: E’ di cinque feriti, invece, di cui uno solo più grave e che ha perso l’occhio destro, il bilancio dei botti di Capodanno in Calabria. A Palmi, nel reggino, l’esplosione di un petardo ha provocato lo scoppio del bulbo oculare ad un uomo di 48 anni. Sempre nella zona della Piana di Gioia Tauro, a Polistena, c’è da registrare anche l’episodio di un probabile colpo di arma da fuoco all’interno di un’abitazione che, però, non ha provocato alcun danno. Due feriti lievi in provincia di Catanzaro tra cui un minore del capoluogo che ha riportato un’ustione alla mano destra e un uomo di 48 anni, di Lamezia Terme, rimasto ferito lievemente alla gamba sinistra. Le altre due persone, con ferite leggere, sono della provincia di Vibo Valentia rispettivamente di Acquaro e San Gregorio d’Ippona e se la sono cavata con delle semplici medicazioni.

Nel Vibonese, invece, tre roghi hanno infiammato la notte di Capodanno. A Comparni, frazione di Mileto, intorno all’1,30, è stato dato alle fiamme il presepe. A causare l’incendio sarebbe stata una bomba di relativo potenziale che, oltre a causare l’incendio, ha lasciato per qualche minuto il paese al buio. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco. A Vibo Valentia, dopo le 7.00, nei pressi di via Murmura, un incendio “spontaneo” avrebbe distrutto un’autovettura. Anche in questo caso sono intervenuti i Vigili del fuoco. Dopo le 2, a Gerocarne, le fiamme di origine presumibilmente dolosa, avrebbero avvolto un’abitazione disabitata.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Schegge d’elicottero: appunti e spunti a margine di una vicenda che ha stravolto Nicotera a

Nicotera città degli sposi L’atterraggio in Largo Roberto il Guiscardo dell’elicottero con a bordo gli sposi è diventato un caso. In città i commenti si rincorrono. Nell’episodio ognuno ci coglie quello che vuole a cominciare dai danni per l’amministrazione ormai in attesa delle decisioni del Viminale e finire alle eventuali…

Leggi tutto »

Caos Libia. Evacuata l’Ambasciata italiana

A Tripoli si combatte dalla scorsa settimana, quando sono iniziati scontri molto violenti tra milizie rivali: nonostante diversi tentativi di mediazione, finora non è stata raggiunta alcuna tregua. Secondo il governo italiano, gli scontri sarebbero il risultato delle politiche francesi in Libia degli ultimi anni, in particolare dell’intervento militare del…

Leggi tutto »