MediterraneiNews.it

Monte Poro, scontro frontale fra un’auto e un furgone, coinvolti anche tre bambini

Uno scontro frontale si è verificato nel pomeriggio di ieri in località monte Poro, all’incrocio tra le strade provinciali 17 e 29, di fronte al distributore Ies.
Una monovolume  Lancia di colore grigio proveniente da Zungri con due adulti, L. R. classe ’65 e G. C. del ’68, e tre bambini a bordo, il più piccolo di appena due anni, e un furgone Fiat Ducato bianco che viaggiava in senso opposto con due persone a bordo, si sono scontrati all’altezza del bivio per Nicotera.
Nell’immediato, sul luogo dell’incidente, a portare i primi soccorsi sono giunti i Carabinieri delle stazioni di Zungri e Tropea, i Vigili del fuoco del Comando provinciale e due ambulanze del 118.
Le persone coinvolte nell’incidente stradale sono state portate dal personale sanitario al Pronto soccorso dell’ospedale di Vibo Valentia, ma le loro condizioni non desterebbero preoccupazioni, solo contusioni multiple e qualche lieve escoriazione, comunque sarebbero stati trattenuti in ospedale per ulteriori accertamenti e gli esami del caso. Secondo una prima ricostruzione, ancora in fase di accertamento, il Ducato si sarebbe fermato al centro della strada provinciale per svoltare in una stradina sterrata alla sua sinistra, in quel momento sarebbe sopraggiunta la Lancia con a bordo l’intera famiglia che lo avrebbe investito.
Probabilmente  a causa del forte impatto, la Lancia si è capovolta ribaltandosi in un terreno vicino alla strada. Sulla provinciale 17, dopo le indagini di rito per accertare l’esatta dinamica dell’incidente, la circolazione stradale è stata regolarizzata solo nel tardo pomeriggio.
Un incidente che avrebbe potuto avere delle conseguenze ben più gravi e che pongono all’attenzione la pericolosità della strada che collega Tropea con Vibo Valentia.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera Marina, rissa da strada per un cavo. 5 persone deferite all’autorità giudiziaria

Nel corso del pomeriggio, i militari dell’Arma di Nicotera Marina sono intervenuti presso la centrale via “Umberto I”, d ove, poco prima, due nuclei familiari avevano dato origine a una lite sfociata in colluttazione. A dare vita alla rissa da strada un banale litigio di vicinato scaturito da un lavoro…

Leggi tutto »

E’ Alessandro Ciancio il killer di Acquaro.

A premere il grilletto che ha uccisono Rosario Mazza è stato il 22enne, Alessandro Ciancio. Ci hanno impiegato meno di 24 ore dunque, i carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia, a risolvere il caso. Un azione sinergica messa abilmente in atto dai militari dell’Arma della stazione di Arena, della Compagnia…

Leggi tutto »