MediterraneiNews.it

Ministro Minniti ad Abidjan per un piano Marshall per l’Africa. Pericolo terrorismo foreing fighter.

Aiuti per l’Africa: In attesa del vertice di Abidjan, in programma il 29 e 30 dove l’Ue discuterà di un piano Marshall per l’Africa, Marco Minniti ha anticipato quali sono i punti principali di un dibattito sugli aiuti. Sono quindi “tre le ragioni per cui il nostro futuro, quello dell’Europa, è strettamente legato a quello dell’Africa”. La prima riguarda “le questioni di sicurezza”, con il rischio del ritorno in patria dei foreign fighter dopo la caduta dell’Isis in Iraq e Siria. “Le cifre sono impressionanti” ha osservato il ministro, con un numero compreso tra 25 e 30mila combattenti, che compongono la “più importante legione straniera della storia”. La seconda ragione riguarda la demografia, con picchi eccessivi di natalità per l’Africa e problemi demografici per l’Europa. Un problema che si potrebbe arginare se si facilitasse la formazione di una democrazia in Africa. Infine un altro tema è l’individuazione di “un sistema che consenta di gestire i flussi migratori, sconfiggendo i trafficanti”, a cui si dovrà affiancare la gestione di corridoi umanitari per i profughi di guerra, ma anche il contrasto all’immigrazione illegale.

 

Fonte: CDO

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Morto il generale Luigi Ramponi. Un servitore dello Stato che insegnava la difesa cibernetica al master Intelligence dell’UNICAL.

Il Generale Luigi Ramponi si è spento oggi all’età di 87 anni dopo un breve ricovero  al Policlinico Militare  Celio di Roma. “Luigi Ramponi era un uomo di altri tempi- lo dichiara Mario Caligiuri Direttore Master in Intelligence Università della Calabria- e, prima di tutto, aveva il senso dello Stato….

Leggi tutto »

La banda dell’uovo, mette in luce un passato torbido dei genitori di Daisy. Il padre nel 2007 condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso.

Povera Daisy, hanno voluto trasformarla in icona (senza che ce ne fosse il motivo) e ora esce fuori che il padre è stato condannato perché apparteneva alla mafia nigeriana e sfruttava prostitute. Anche la madre sarebbe stata arrestata in una retata – l’atleta ovviamente non c’entra nulla, ma quando diventi…

Leggi tutto »