MediterraneiNews.it

Commozione a Nicotera e a Limbadi per la morte di un infermiere nell’incidente stradale di oggi a Torre Galli.

Non ha avuto scampo  Salvatore Montesanto – 59 anni, infermiere del 118 originario di Nicotera e residente a Limbadi, in servizio presso l’ospedale di Tropea – deceduto stamattina dopo un terribile incidente stradale.

Il fatto, è accaduto nei pressi dell’ingresso del centro urbano di Caria (frazione di Drapia) dove, per cause ancora in corso di accertamento, due auto si sono scontrate frontalmente. Su una delle due autovetture viaggiava una signora – M. F., 30 anni di Tropea – mentre sull’altra si trovava lo stesso Montesanto che si stava recando all’Ospedale di Tropea a prendere servizio.

Sul posto – assieme ai Vigili del fuoco e alle forze dell’ordine – si sono prontamente recati i sanitari del 118 che, vista la gravità delle condizioni della donna, hanno provveduto a trasferire la stessa all’ospedale della cittadina tirrenica vibonese, allertando anche l’elisoccorso. Ma per Montesanto purtroppo, non c’è stato nulla da fare.

Una perdita che è stata molto sentita dai colleghi del 118 che hanno espresso il loro cordoglio per la perdita di un lavoratore serio, gentile, umano e che ha destato commozione anche a Nicotera e a Limbadi, paese quest’ultimo, nel quale il Montesanto viveva attualmente.

Un incidente che non mancherà di suscitare polemiche visto che in passato quel tratto di strada pare si siano verificati già parecchi incidenti.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Bovalino (RC), dopo l’impiccagione di un cane, il movimento animalista calabrese presenta una denuncia contro ignoti chiedendo l’appoggio del Comune

Il movimento animalista calabrese denuncia quanto avvenuto Venerdì santo, a Bovalino (RC), dove è stato scoperto un cane impiccato. Il coordinatore regionale Claudio Cricenti per quanto successo  alla vigilia di Pasqua non solo ha presentato una denuncia contro ignoti per l’uccisione dell’animale che si affianca a quella depositata dall’associazione “Anime randagie”,…

Leggi tutto »

Concluso processo San Michele, sei condanne

Sei condanne e tre assoluzioni,  questo il pesante bilancio  del processo San Michele  presso il tribunale di Torino relativo alla presenza della ‘ndrangheta nel Nord Ovest. La condanna più pesante  è di 9 anni e 6 mesi per Vincenzo Donato. Ci sono state anche tre assoluzioni. Il processo si riferiva…

Leggi tutto »