MediterraneiNews.it

Nicotera, si è costituito Francesco Giuseppe Olivieri

E’ finita la latitanza di Francesco Giuseppe Olivieri, l’uomo che venerdì pomeriggio ha lasciato dietro di sè una scia di sangue e di terrore uccidendo a Nicotera due persone, Michele Valerioti, 68 anni, freddato sul balcone di casa e Giuseppina Mollese, 80 anni, morta in ospedale, e ferendo, a Limbadi, all’interno del bar “Nino’s”, tre uomini, Pantaleone Timpano, Pantaleone D’Agostino e Francesco Di Mundo.

Dopo il ritrovamento avvenuto, nel primo pomeriggio di ieri, della carcassa bruciata della sua auto, la Fiat Panda, in località “Colarizzi” di Spilinga, Olivieri, dopo tre giorni di fuga, si è recato presso il carcere di “Castelluccio” dove è stato raggiunto dal suo avvocato, Francesco Schimio presente all’interrogatorio condotto dal comandante della Compagnia di Tropea, Dario Solito e dal Pm Iannazzo.

Olivieri è stato interrogato per tutta la notte.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Un laboratorio che nasce dalla semplice voglia di fare, di portare la propria esperienza e il proprio bagaglio culturale nella terra di origine. e’ quello nato a Vibo valentia, diretto da Paolo Cutuli, ed aperto ad adolescenti e adulti. Uno spazio “terapeutico” e di opportunità che si rivolge sia agli adolescenti…

Leggi tutto »

Domani a Vibo valentia, la XVI° Giornata del sollievo.

Si terrà domani 20 dicembre – alle ore 15.30 – presso la Biblioteca comunale, la XXVI° Giornata del Sollievo, organizzata dall’Azienda Sanitaria di Vibo valentia. Dopo i saluti della dott.ssa Angela Caligiuri, direttore dell’Azienda Sanitaria provinciale e l’introduzione del dott. Michele Carnovale, si passerà agli interventi programmati. Il primo argomento…

Leggi tutto »