MediterraneiNews.it

Nicotera, il Comune annuncia: individuata la sede dell’Osservatorio Regionale della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento.

Ci siamo. Dopo oltre un quindicennio di attese, la questione della valorizzazione della cosidetta Dieta Mediterranea, compie un altro importante passo in avanti.

Come i lettori ormai sapranno, dopo anni di lotta condotta sopratutto dall’Accademia internazionale della Dieta Mediterranea di Nicotera, il Consiglio regionale della Calabria, su interessamento dei consiglieri regionali Mirabello e Greco, ha approvato la Legge regionale 7 novembre 2017, n. 40 che prevede tra le altre cose l’istituzione dell’Osservatorio della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento (ODMIR), con sede in città.

Tale organismo – lo ricordiamo – dovrà: a) promuovere, a livello regionale, interregionale, nazionale e internazionale la diffusione del modello di Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera; b) tutelare le origini culturali del modello di Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera, mediante la valorizzazione degli aspetti nutrizionali, storici, culturali, sociali, economici, paesistici ed ambientali e la loro trasmissione alle future generazioni; c) provvedere alla definizione della programmazione degli interventi di promozione, sperimentazione, sviluppo e valorizzazione, a livello nazionale ed internazionale, della Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera.

Dal momento che la sede dell’ODMIR, doveva essere individuata dal comune, la commissione straordinaria, interagendo sempre con l’Accademia internazionale della Dieta Mediterranea di Nicotera, si è mossa per individuare dei locali idonei che potessero ospitare il nuovo organismo che adesso avrà la sua “base logistica” per riunirsi, confrontarsi, elaborare una progettualità, in attesa che che gli organismi regionali, le associazioni e gli enti indicati dalla suddetta legge scelgano i propri rappresentanti nel Consiglio direttivo e nel Comitato scientifico del nuovo organismo.

Ebbene, con Decreto Dirigenziale Dipartimento Urbanistico e Governo del Territorio della Regione Calabria n. 6642 del 24.04.2009 si era proceduto ai sensi dell’art. 9 all’adozione della graduatoria e dell’elenco degli interventi ammessi a finanziamento e il Comune di Nicotera era stato ammesso a finanziamento per un importo di € 1.000.000,00 per l’intervento “Quartiere Baglio” Riqualificazione ex Convento per Sede Centro Dieta Mediterranea. Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, il 28/09/2009, i lavori erano stati appaltati nel luglio del 2013 ad un impresa vibonese ed erano stati ultimati nel novembre del 2015. Nel frattempo, con deliberazione della G.C. n° 111 del 18.08.2014, si approvava un protocollo di intesa con l’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento al fine di promuovere la cultura del cibo, tramite la divulgazione della “Dieta Mediterranea di Nicotera”. Poi, era iniziato il lungo confronto con la Regione Calabria, per varare la legge sulla valorizzazione della dieta stessa e sopratutto per ottenere – come poi è stato – la sede dell’ODMIR qui a Nicotera.

ancel keys a nicotera

Sulla scorta di tutto ciò quindi – nei giorni scorsi – con deliberazione n. 41 del 25 maggio – la commissione straordinaria, preso atto della Legge Regionale n. 40/2017, e ribadito che “rientra tra gli obiettivi dell’Amministrazione comunale valorizzare e promuovere la “Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento Città di Nicotera”, ha deciso di “concedere in comodato d’uso gratuito, i locali siti nell’ex convento summenzionato, oggetto di “Progetti integrati per la riqualificazione, recupero e valorizzazione dei centri storici della Calabria, Delibera CIPE 3/06APQ- Emergenze Urbane e Territoriali, (…)  locali posti al piano terra e meglio individuati nella planimetria allegata, per tre anni, rinnovabili, per come previsto dal regolamento comunale approvato con Delibera di C.C. n. 18 del 29.06.2017, senza oneri a carico del Comune di Nicotera”. fornendo “specifico atto d’indirizzo al Responsabile dell’Area Tecnica Comunale, affinché attivi le procedure necessarie per la predisposizione degli atti tecnici amministrativi finalizzati alla concessione gratuita dei locali”.

Grande soddisfazione in merito è stata espressa dal Presidente dell’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea di Nicotera, dott. Antonio L. Montuoro che ha rivolto “un sentito ringraziamento alla Commissione starordinaria nelle persone del dott. Valente, del dott. Auricchio e della dott.ssa Fabio”. L’istituzione dell’ODMIR segna un passo importantissimo per la vicenda della valorizzazione della dieta mediterannea nella quale nicotera, ospitando la sede della nuova istituzione, avrà un ruolo centrale. Adesso manca solo l’ultimo tassello che è quello delle nomine e poi si può partire per realizzare tutti gli obiettivi che Legge Regionale ha deliberato di raggiungere”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Centro Studi Nicoterese (CeSNi) che dell’Accademia è il think tank culturale e che si occupa di coniugare la vicenda della dieta mediterranea stessa con la valorizzazione del patrimonio culturale nicoterese e per il quale “questo atto, segna un ulteriore passo avanti che rafforzerà l’azione intrapresa dall’Accademia in tutti questi anni per ridare centralità a Nicotera”.

 

 

 

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, discarica a cielo aperto in località “Campìa”, ritrovate numerose lastre di eternit

Ancora discariche abusive a cielo aperto, ma, soprattutto, ancora eternit. Sono sempre più i cittadini che denunciano luoghi pubblici del territorio comunale in cui sarebbero state rinvenute lastre di eternit abbandonate, molto spesso in cattive condizioni. L’ultima segnalazione riguarda località “Campìa”, nella frazione Badia, dove è stato stoccato, abbandonato e…

Leggi tutto »
nicotera

NIcotera: il comune cerca, a titolo gratuito, dei nonni-vigili per garantire la sicurezza degli alunni davanti alle scuole cittadine.

Un progetto si propone di prevenire rischi di incidenti e il formarsi di fenomeni anomali che mettano a repentaglio la sicurezza degli alunni delle scuole materne, elementari e medie durante l’orario di entrata e di uscita, supportati dalla presenza degli Agenti di Polizia Locale, nonché la prevenzione nei pressi delle…

Leggi tutto »