MediterraneiNews.it

Autobomba di Limbadi, sabato i funerali di Matteo Vinci

“Sabato 14 luglio, a Limbadi, si terranno i funerali di Matteo Vinci, il giovane biologo rimasto ucciso lo scorso 9 aprile in seguito all’esplosione di un’autobomba piazzata all’interno della sua autovettura, vittima della barbarie mafiosa che impera sul nostro territorio”. A renderlo noto l’avvocato Giuseppe De Pace, legale della famiglia Vinci-Scarpulla, a nome dei genitori della vittima. “Alle ore 15 verrà aperta la camera ardente presso la scuola Media di Limbadi e alle ore 18 inizierà lo svolgimento della cerimonia con rito civile.

“Invitiamo a partecipare tutti i cittadini che credono al principio di resistenza contro la protervia mafiosa – afferma il legale -, tutte le associazioni antimafia e di cittadinanza attiva che si sono mobilitate per tenere viva la memoria del caro Matteo, l’associazione “Libera”, che con fattivo impegno si è prodigata nell’assistenza dei genitori superstiti della strage, i magistrati e le forze dell’ordine, che con spirito di abnegazione hanno lavorato, e lavorano, per il trionfo della giustizia, a cui tanto anelava la povera vittima, mentre lottava per la difesa dei propri diritti, gli organi di stampa e comunicazione, che tenendo quotidianamente viva l’attenzione sulla drammatica vicenda, hanno eretto un virtuale ed efficace cordone di protezione intorno alla vita della signora Sara e del signor Francesco, tuttora esposti al rischio di ritorsioni violente da parte del clan mafioso che vuole annientarli”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Muore il giovane che aveva ricevuto il cuore del piccolo Nicholas Green.

Il 29 settembre del 1994, sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, nei pressi dell’uscita di Vibo Valentia, l’automobile su cui viaggiava Nicholas Green, insieme ai genitori, venne per errore scambiata per quella di un altra persona e bersagliata da numerosi colpi di arma da fuoco sparati da due rapinatori: Michele Iannello (poi collaboratore…

Leggi tutto »

Incidente a Rombiolo, muore un pensionato.

Il fato lo ha atteso nelle campagne di Rombiolo – centro urbano agricolo del comprensorio del Poro – e non gli ha lasciato scampo. Stiamo parlando del 62enne Rosario Crudo che è deceduto a seguito di un brutto incidente automobilistico le cui cause sono ancora in corso di accertamento. Crudo, era…

Leggi tutto »