MediterraneiNews.it

La “ficara” di Soriano ai piedi dei Pirenei francesi.

Ormai è risaputo, da diverso tempo la cittadina di Soriano Calabro è stata ed è frequentata da intellettuali italiani e stranieri, scrittori, giornalisti, artisti , architetti, poeti, antropologi , fotografi documentaristi convergono in questa parte della Calabria interna lasciando loro testimonianze e contributi vivacizzando il dibattito culturale.

“Tra questi, oltre dieci anni fa il grande antropologo francese Igor De Garine, (nella foto) grazie a Vito Teti suo fraterno amico, ci confessa il sindaco Francesco Bartone, ha visitato Soriano assieme alla moglie Michelle , un’intera giornata tra discussioni , consigli ed impressioni su Soriano ,sulla Calabria  e sui vecchi briganti della montagna calabrese . De Garine conoscitore tra l’altro di botanica, vide in uno spiazzo sorianese un vecchio albero di fico, pianta di suo gradimento ,difficile però di reimpiantarla in un habitat difficile non mediterraneo come quello dell’alta montagna, ci proverò disse ne spezzò un ramo che opportunamente sistemò per poterlo portare con se in Francia e piantarlo a Lasseube una cittadina dove viveva con la famiglia ai piedi dei monti Pirenei. Igor De Garine è morto venti giorni fa  a 87 anni, ordinario di Scienza dell’alimentazione all’università di Pau e in tant’altre del resto del mondo. La “ficara”, di Soriano, reimpiantata , curata e amata è diventata adulta e fruttifica: insomma, un pezzo di Soriano anche sui Pirenei”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Papillo (Gal Terre vibonesi): un plauso per le “Tre gocce d’oro” ottenute per il miele prodotto dall’azienda Donato-Martelli di Vazzano.

Da presidente del Gal “Terre vibonesi”, importantissima realtà per lo sviluppo economico territoriale, non posso non esprimere le mie più sincere congratulazioni ai coniugi Martelli-Donato, responsabili dell’omonima azienda produttrice di miele, per l’ambito riconoscimento delle “Tre gocce d’oro”, il massimo cui si possa aspirare nel settore, ottenuto per il proprio…

Leggi tutto »

Arena: con la Cooperativa “Stella del Sud”, lo sport si fa motore di integrazione.

Lo sport continua a essere il motore dell’integrazione dei giovani migranti ospiti della Stella del Sud presso il centro d’accoglienza “Lacina”. Sono già numerosi i progetti studiati dalla cooperativa sannicolese per fare integrare i richiedenti asilo politico nel complesso meccanismo chiamato Italia. Tra le tante attività alle quali i giovani…

Leggi tutto »