MediterraneiNews.it

Nicotera. Incidente in moto senza gravi conseguenze.

E’ accaduto da poco un incidente in moto a Nicotera, sulla strada provinciale che collega la città alla frazione marina, nel tratto di via Madonna delle Grazie. Intorno alle ore 21.50 il sig. S. P. di Nicotera ha urtato con i sacchi di sabbia posti sull’asfalto dalla Protezione Civile in occasione dell’alluvione del 18 giugno scorso, con l’intento di proteggere il tratto di strada. Seppur all’interno del centro urbano, la strada è priva di illuminazione pubblica e il parapetto provvisorio fatto con i sacchi di sabbia, non risulta segnalato a dovere, occupando un tratto di strada in precedenza franato durante l’alluvione, per cui la carreggiata risulta ristretta su un lato.

La moto, dopo aver urtato con la ruota anteriore su alcuni sacchi di sabbia, ha iniziato a sbandare finendo sull’asfalto, senza urtare automezzi che transitavano su ambo i lati. Prontamente soccorso da un medico del posto, è successivamente intervenuta la locale guardia medica, accertando le condizioni non gravi, riportando una escoriazione al braccio sinistro, un dolore al fianco e al bacino. Seppur vigile, il centauro, è rimasto immobilizzato sull’asfalto in attesa dell’ambulanza del 118 sopraggiunta dopo un’ora dall’incidente. I carabinieri intervenuti sul posto si sono accertati delle condizioni del ferito, per poi passare ai rilievi del motoveicolo posto al centro della carreggiata, facendolo rimuovere e, lasciando così, transitare l’intenso traffico fermo sulle due direzioni.

Un incidente per fortuna senza gravi conseguenze, ma che certamente si poteva evitare se solo si fosse intervenuti con lavori di somma urgenza, per ripristinare il tratto di strada franato, causa l’alluvione, ma soprattutto per colpa dell’incuria dell’Amministrazione Provinciale, che non ha mai regimentato le acque piovane in quel tratto, con pozzetti di raccolta non efficienti e non collegati alla condotta sotterranea, incanalandosi, le acque, lungo la strada per poi debordare rovinosamente dentro le proprietà private , arrecando ingenti danni, in attesa del riconoscimento governativo dello stato di calamità naturale.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Gioia Tauro…dissesto e falò.

Pino Macino, da Pupari & Pupi I guai sono cominciati con la mancata presentazione di conti consuntivi veri, con i giochini sui conti ed infine con l’affidamento del servizio riscossioni a Gioseta, tuttora in liquidazione e fuori controllo tecnico e politico. La situazione rappresentata nelle poche pagine della deliberazione commisssriale…

Leggi tutto »

Incendio a Maierato in un abitazione.

Un incendio è divampato nella mattinata di ieri a Maierato, piccolo centro urbano del comprensorio vibonese dell’Angitola. L’edificio, dopo i danni registrati, è stato ritenuto inagibile. Sul posto si sono prontamente recati i vigili del fuoco del comando provinciale di Vibo che hanno domato il rogo impedendo che stesso si propagasse alle…

Leggi tutto »