MediterraneiNews.it

Nicotera-Tropea: il 21 ottobre si vota

Fissata dal ministro degli interni Matteo Salvini, con apposito decreto, per domenica 21 ottobre la data delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali per i comuni di Nicotera e Tropea, insieme ad altri quattro enti, uno in provincia di Reggio Calabria, Rizziconi, uno in Campania (Marano di Napoli –NA) e due in Sicilia (Corleone e Palazzo Adriano – PA), sciolti per infiltrazioni di tipo mafioso e attualmente commissariati.

Il turno elettorale straordinario è stato indetto dal ministro in attuazione della norma che prevede in caso di commissariamento per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso con scadenza nel secondo semestre dell’anno, lo svolgimento di nuove elezioni comunali in un turno straordinario tra il 15 ottobre e il 15 dicembre.

Gli organi elettivi dell’Ente nicoterese guidati dal sindaco Franco Pagano, sono stati sciolti il 25 novembre 2016. L’attuale terna formata dal vice prefetto Adolfo Valente, il vice prefetto aggiunto Michela Fabio insieme al funzionario economico finanziario Nicola Auricchio, si è ufficialmente insediata il 9 gennaio 2017 dopo che la commissione d’accesso inviata dall’allora prefetto di Vibo Valentia, Carmelo Casabona ed insediatasi il 20 febbraio 2016, ha riscontrato, per la terza volta consecutiva, condizionamenti di natura mafiosa all’interno dell’assemblea comunale della cittadina tirrenica.

A Tropea dove il primo cittadino era Giuseppe Rodolico, il decreto di scioglimento per infiltrazioni mafiose porta la data del 12 agosto 2016. A giugno 2017, i giudici del Tar del Lazio accoglievano il ricorso dell’ex sindaco e degli assessori Rosalia Rotolo e Romana Lorenzo sospendendo l’esecutività del provvedimento di scioglimento e decretando il ritorno degli stessi alla guida del Comune. A dicembre, i giudici del Consiglio di Stato hanno ritenuto valide le motivazioni del ricorso addotte dal dicastero guidato dal ministro Marco Minniti sancendo il definitivo scioglimento del consiglio comunale e il ritorno dei commissari a palazzo Sant’Anna.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Vibo: nuove fibrillazioni nella maggioranza.

Com’era del tutto prevedibile la notizia del mini-rimpasto di giunta ha fatto nascere le prime fibrillazioni tra i gruppi politici consiliari del capoluogo vibonese. Dopo le dichiarazioni di Alfonsino Grillo, adesso si registra anche la posizione di “Vibo unica” che, con una nota firmata dai consiglieri Claudia Gioia, Samantha Mercadante,…

Leggi tutto »

Si sperimenta una chiesa Sinodale nella Diocesi di Mileto- Nicotera-Tropea.‘Non adeguatevi alla mentalità di questo mondo’, afferma il Vescovo Mons Luigi Renzo

Mettersi ‘in movimento creativo’ sognando per la Chiesa di Mileto-Nicotera-Tropea “un percorso storico concreto di ‘stile’ e di ‘pratica’ di una sinodalità che ci aiuti tutti a vivere sulla scia di una Chiesa ‘in uscita’ senza rimpianti, pronta a inforcare occhiali capaci di cogliere e di comprendere la realtà e,…

Leggi tutto »