MediterraneiNews.it

Facce da muro e …botte da Orban.

Pino Macino, da Pupari & Pupi

Junker è il Presidente della Commissione Europea. Amato non lo è…e molti anzi accennano alla sua predilezione per il buon bere…Tra un cin cin ed altro…in un momento di assoluta sobrietà…ha parlato delle telefonate con Conte…il prestanome del Consiglio dei Ministri italiano….alla vigilia del suo ultimo discorso sullo Stato dell’Unione.Conte voleva sincerarsi che non avrebbe attaccato l’Italia…era preoccupato perchè le posizioni espresse dal rozzo Salvini potevano indebolire ulteriormente l’Italia. Questo, oramai, dimostra come all’interno dello strano Governo si respiri un aria greve…specie sulla troppa esposizione negativa dell’Italia.Ma questo non assolve certo Conte.Che non potrà continuare a fare il Pupo…quando ha piena consapevolezza dei danni provocati dal razzista. Ma  la cosa resterà lì. Hanno la faccia di muro. Pensate che nel voto contro Orban, i Cinquestelle e Lega hanno espresso voto diverso ed opposto. Come se nulla fosse…come se la posizione dei partiti di un Governo in carica di un grande Paese fosse senza conseguenze…come se la questione non avesse incidenza in politica estera….o nei consessi internazionali dove queste cose contano e trascinano l’Italia…perfino nel ridicolo. Ma siccome questi dettagli non erano previsti nel contratto di Governo…ognuno può fare come gli pare.Va bene cosi….tanto a pagare ci penseranno gli Italiani. E lo stanno già facendo, con piena soddisfazione degli interessati, gaudenti donatori di consensi.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Cosenza, la passione per i salumi coinvolge sempre più calabresi

Si è concluso a Cosenza il primo modulo del corso di formazione per tecnici assaggiatori di salumi, a cui vi hanno partecipato 21 allievi provenienti da tutta la regione di età compresa tra i 25 e i 50 anni. A loro sono stati consegnati i distintivi ONAS, previa valutazione delle…

Leggi tutto »

Nicotera, Il Sud che sogna si ritrova nell’assemblea regionale

Si svolgerà questo pomeriggio, alle 18, presso la sala consiliare del Comune, la prima assemblea regionale de “Il Sud che sogna”, il nuovo gruppo che si pone come opzione politica e culturale l’obiettivo di “riscrivere il lessico della solidarietà e del contrasto alle diseguaglianze e di organizzare un’offensiva alle politiche…

Leggi tutto »