MediterraneiNews.it

Nicotera, il Pd progetta un “laboratorio di idee” per riavvicinare la gente alla politica

Mettere in campo <una seria proposta di governo sia in termini progettuali credibili che di candidati che abbiano a cuore gli interessi della città> per risvegliare nei cittadini l’interesse per la gestione della cosa pubblica e consentire al territorio di recuperare la sua centralità ed il suo ruolo guida>. E’ questa la sintesi del progetto elaborato dal circolo del Pd al termine di un’assemblea aperta a iscritti e simpatizzanti e convocata dal segretario Manuel Reggio (foto di copertina) per analizzare sia il quadro politico cittadino che la situazione dell’ente comunale attualmente gestito da un commissario prefettizio. Il “conclave” democratico ha preso il via con una riflessione a più voci sulla recente campagna elettorale il cui esito non solo ha evidenziato la disaffezione dei cittadini per la politica, ma ha favorito <il prolungamento del commissariamento – sostiene Manuel Reggio – al posto di una amministrazione di diretta espressione popolare>. Per riportare la città al centro dell’attenzione, il pd ha sviluppato negli ultimi tempi sull’intero territorio comunale una campagna d’ascolto dalla quale <è emersa – spiega – la consapevolezza che il rifiuto della politica necessita, per essere efficacemente contrastato, non solo di nuovi modi di fare politica, ma anche di spazi democratici nuovi che, esulando dalla forma partito tradizionale, si rivolgano all’intero spettro sociale della comunità nicoterese, mediante il lancio di un “laboratorio di idee”>.

In sostanza, un nuovo spazio di incontro democratico <che sarà organizzato in settori – sottolinea il segretario del Pd – individuando i coordinatori dei diversi gruppi di lavoro>. Ciò nella consapevolezza che, oggi, l’attività amministrativa è diventata molto complessa dimostrando l’efficacia <del suddividere i problemi in segmenti più facili da gestire affidandoli separatamente a individui che lavorano a stretto contatto tra di loro>. In prima battuta, comunque, il Pd pensa ad un incontro con il commissario prefettizio al fine di prospettargli i problemi del territorio a cominciare dal dissesto idrogeologico per arrivare a Psc, inquinamento marino e turismo. Senza dimenticare, peraltro, l’avvio della raccolta differenziata, la questione tributi, il potenziamento dell’organico comunale e il rafforzamento della sanità nel comprensorio. Il responsabile del circolo del Pd annovera, infine, nell’elenco delle carenze che attanagliano la città il ripristino della legalità e la questione sicurezza. Argomento questo che ha fatto un decisivo passo avanti col recente provvedimento governativo che ha inserito Nicotera tra i comuni che saranno dotati di videosorveglianza grazie ad un finanziamento di 191mila euro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Hipponion in Festa premia Mario Solano, Presidente ASD Nicotera.

Si è svolta il 18 gennaio presso la sala del consiglio provinciale di Vibo Valentia la manifestazione  sportiva Hipponion in Festa. Premio sportivo del Coni regionale dedicato ad atleti, ed associazioni e società che hanno dato lustro al territorio nelle rispettive discipline. Una vera e propria festa dello sport. Manifestazione…

Leggi tutto »

Donne madri e imprenditrici in un progetto di Giovani per l’Europa

In partenariato con Spagna, Croazia e Grecia, “Giovani per l’Europa”, interessante realtà nicoterese a livello associazionistico, ha avviato il progetto “Mamec” del programma “Erasmus plus” rivolto alle donne madri e al contempo imprenditrici del territorio nicoterese e non solo.  Nello specifico, il progetto che avrà la durata di due anni, considerando l’attuale…

Leggi tutto »