MediterraneiNews.it

Lo chef stellato Paolo Cappuccio all’Agorà di Rende per una kermesse di alta cucina mediterranea

La Calabria, Regione della dieta mediterranea di Nicotera, visitata da chef stellati.

Dopo aver incassato recentemente i riconoscimenti della Guida Michelin e del Touring Club Italiano, lo chef Michele Rizzo ospiterà il collega stellato Paolo Cappuccio, vero maestro di opere d’arte in cucina, con i suoi piatti mediterranei, splendidamente cromatici e dal gusto insuperabile.

L’importante appuntamento sarà l’occasione giusta per conoscere i segreti in cucina dello chef partenopeo, ma anche un irripetibile momento di alta formazione e scambio culturale con molti cuochi calabresi e giovani apprendisti della cucina, in particolare quelli dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Mancini” di Cosenza, studenti meritevoli seguiti dallo chef Carmelo Fabbricatore dell’Istituto diretto da Graziella Cammalleri.

Due giorni di eccellenza gourmet all’Agorà di Rende quelli che il 22 e 23 novembre prossimi faranno conoscere a un vasto pubblico un tripudio di sapori raffinati e sensazioni mediterranee di pesce, carne e grani antichi, elementi rigorosamente del territorio uniti armonicamente da una cucina contemporanea buona, sana e che fa bene.

Incontrare Paolo Cappuccio in questa occasione significa poter conoscere da vicino i cinque ingredienti più importanti di ogni suo piatto: passione, tecnica, rigore, ricerca e gusto.

Perché lo stellato Cappuccio è la vera essenza di quella disciplina, la gastrosofia, che si pone l’obiettivo di coniugare l’appetito con l’arte culinaria e il piacere per il cibo buono e sano, oltre che di un bere di qualità adatto agli alimenti utilizzati per i suoi piatti.

La sua filosofia, infatti, sta proprio nella ricerca di ciò che di meglio offre l’arte del cucinare, affinché mangiare e bere sia innanzitutto un modo per offrire i migliori elementi nutrizionali al corpo, insieme a un godimento puro del palato e della mente grazie ai tanti sapori nuovi che si possono scoprire nell’abbinare sempre nuove materie alimentari ed enologiche.

Definisco la mia cucina colorata, vivace, intrigante, frutto di una continua ricerca, fatta di passione e curiosità, con quel tocco giusto di follia, di desiderio costante di provare sempre nuovi abbinamenti.Del resto – commenta lo chef Cappucciola cucina è come la vita: non si finisce mai di imparare o di scoprire qualcosa di nuovo. Per questo amo profondamente la cucina mediterranea, perché sincera, semplice ma non facile”.

I piatti che si potranno degustare in questi due giorni a Rende saranno protagonisti di un percorso di gusti e sapori molto raffinati, in cui le eccellenze gastronomiche del territorio espresse nell’arte culinaria di Cappuccio si sposeranno ai vini calabresi selezionati dalla sezione regionale dell’Associazione Italiana Sommelier, diretta da Maria Rosaria Romano.

Strettamente territoriale e altamente controllata la provenienza delle materie prime con cui saranno composti i piatti da degustare: si va dall’ottimo pescato di Trebisacce e Schiavonea di Corigliano ai sublimi agrumi della Piana di Sibari, dal sapore inequivocabile del Caciocavallo Silano DOP al raffinato gusto del fagiolo poverello bianco di Mormanno della Pollino Food Experience, con l’aggiunta della Frajotta e dell’olio Dionisio della Piana di Cerchiara di Calabria, impreziosito dallo Zafferanno Mallamaci di Motta San Giovanni.

Esaltazione di sapori locali uniti ai gusti esaltanti delle papille che solo degli ottimi vini e liquori di altissima qualità possono garantire ai piatti dello chef.

Saranno proposti in abbinamento: il bianco Magna Graecia di Spezzano Piccolo e il  bianco mantonico delle Cantine Statti di Lamezia Terme; i vini di Masseria Falvo e il ricercato Passito Slow Food dell’azienda Viola, entrambi di Saracena; per concludere, una selezione proposta da Les Caves De Pyrene e una giostra di liquori del Vecchio Magazzino Doganale di Montalto Uffugo, tra cui il rinomato Jefferson Amaro Importante, indicato come migliore liquore del pianeta al World’s Drink Awards.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Proposta legge Gender Regione Calabria. Pronti a scendere in piazza per protesta

In Calabria è vietato dissentire, o almeno lo è secondo il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea che predica bene  ma razzola malissimo”. Ad affermarlo è Filippo Savarese portavoce nazionale di Generazione Famiglia, uno dei movimenti che hanno organizzato gli ultimi due Family Day a Roma. “In un’intervista apparsa sul sito prideonline.it, il capogruppo dei…

Leggi tutto »

Patrizia Nardi a Ravello LAB, forum europeo su cultura e sviluppo, per parlare di “Pianificazione strategica, progettazione e valutazione”

Prende il via domani, giovedì 19 ottobre per la quattro giorni della dodicesima edizione di Ravello LAB – Colloqui Internazionali il forum europeo su cultura e sviluppo promosso da Federculture e Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali che dal 2006 si propone come punto avanzato di elaborazione e di proposta…

Leggi tutto »