MediterraneiNews.it

Lamezia Terme, Le donne tra Mistica e politica incontro con Antonietta Potente

La teologa Antonietta Potente mette sapientemente insieme dimensione mistica e politica. Ha elaborato una riflessione teologica tra le più profonde del cristianesimo contemporaneo, sviluppandola a partire dalle riflessioni ecologiche e di genere. Nel suo pensiero confluiscono senza confusione teologie, sapienze, culture, religioni, letterature, esperienze aprendo dialoghi rispettosi e liberi. La sua mistica non è intimistica, la sua politica non è salottiera poiché entrambe hanno a che fare con la vita stessa, con la quotidianità e la storia individuale e collettiva consegnando a donne e uomini, a giovani e adulti, a credenti e non credenti un presente e un futuro pieni di umanità e di creato.
Con queste premesse si terrà l´incontro del 9 marzo prossimo, organizzato dalla Comunità Progetto Sud in collaborazione con USMI Calabria e le Suore dell´Oasi Bartolomea di Lamezia Terme durante il quale ci si confronterà con la teologa Antonietta Potente.

I lavori avranno inizio alle 9.30, presso l´Oasi Bartolomea di Via del Progresso e prevedono una pausa pranzo in sede per poi proseguire dalle 14.30 alle 16.30.

Antonietta Potente

E’ nata a Loano il 31 agosto del 1958, è una teologa italiana. Fa parte della congregazione dell’Unione delle Suore Domenicane di San Tommaso d’Aquino. Ha conseguito il dottorato in teologia morale presso la Pontificia Università di San Tommaso D’Aquino in Roma con una tesi intitolata: La Diakonia: cooperazione della storia alla riconciliazione compiuta da Dio Trinità. È stata assistente di cattedra di padre Dalmazio Mongillo. Ha insegnato teologia morale a Roma presso l’Angelicum, e a Firenze presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale.Dal 1994 vive in Bolivia, dapprima a Santa Cruz de la Sierra, poi a Cochabamba. Sperimenta una nuova forma di vita comunitaria abitando insieme a dei campesinos di etnia Aymara. Partecipa attivamente al processo di cambiamento socio-politico e costituente che sta avvenendo in Bolivia con il presidente Evo Morales. Dal 2000 al 2004 è stata membro della commissione teologica della Conferenza latinoamericana dei religiosi (Clar). Attualmente insegna teologia presso l’Università cattolica di Cochabamba e collabora con l’Istituto ecumenico di teologia andina di La Paz.

La sua riflessione teologica la pone tra le teologhe più fertili e creative all’interno del panorama italiano e sudamericano. La sua opera si sviluppa a partire da un ripensamento della vita religiosa alle luce di una spiritualità ancorata al presente che unisce mistica e politica. Il suo pensiero, inoltre, si sviluppa verso un ripensamento del fare teologia a partire dalla riflessione ecologica e di genere. Attualmente è stata invitata a far parte del gruppo di analisi e riflessione sul nuovo testo costituzionale del popolo boliviano, in vista del prossimo referendum, insieme ad altri intellettuali, rappresentanti dei movimenti sociali e membri della stessa Assemblea Costituente che appoggiano il processo di cambiamento del governo del presidente Evo Morales Ayma.

FONTE biografia Antonietta Potente: http://antoniettapotente.blogspot.com/

PROGRAMMA EVENTO

Sabato 9 marzo 2019 ore 9.30 Oasi Bartolomea Via del Progresso, 360 Lamezia Terme
9.30 – Accoglienza
9.45 Intervento Antonietta Potente
11.45 Confronto con i partecipanti
13.30 Pausa pranzo
14.30 Ripresa lavori
16.30 Conclusioni
La scadenza per l’iscrizione è il 4 marzo ed è prevista una quota di partecipazione di 20 euro, comprensiva del pranzo. Per ulteriori info e prenotazioni: emma@c-progettosud.it  – mobile: 3487913800
Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Governo. Manovra economica, sanatoria e vertice di Palermo

Manovra: Il governo italiano ha optato per una strada che porterà probabilmente allo scontro con l’Ue, inviando a Bruxelles una lettera che conferma la precedente impostazione dei conti: il rapporto deficit/Pil nel 2019 sarà al 2,4% e la crescita stimata sarà di +1,5%, contro le previsioni di Commissione Ue (+1,2%) e…

Leggi tutto »

Le antiche fornaci di Gerocarne all’attenzione degli esperti Unesco

Ospite d’eccezione a Gerocarne, Patrizia Nardi, focal point della “Rete delle grandi macchine a spalla italiane patrimonio dell’Unesco”, la stessa persona grazie alla quale la “Varia” di Palmi è oggi patrimonio immateriale dell’umanità. La Nardi, accompagnata da Maurizio Lo Vecchio, esperto in euro progettazione, ha visitato il borgo dei vasai,…

Leggi tutto »