MediterraneiNews.it

San Calogero (VV), rubano un’auto ma vengono intercettati. Arrestati 4 rosarnesi

I Carabinieri della Stazione di San Calogero, mentre pattugliavano il territorio della giurisdizione di competenza, hanno notato un’autovettura che sfrecciava lungo una strada che si snodava tra le campagne prospicenti alla SS 18.

Allertati dall’andatura sospetta, i militari si sono posti all’inseguimento dell’autovettura fino a riuscire a intercettarla in una intersezione. Lì, le intuizioni dei Carabinieri si rivelavano corrette: a bordo all’autovettura sono stati identificati 4 soggetti, tutti rosarnesi con precedenti giudiziari per reati contro il patrimonio.
Ma vi è di più: l’autovettura sulla quale viaggiavano, una Smart Fourfour, era stata rubata poco prima a Jonadi mentre si trovava parcheggiata sulla pubblica via.
A quel punto la dinamica si è mostrata ai Carabinieri in tutta la sua evidenza: i rosarnesi, B.P.G. di 36 anni, G.G. di 41 anni, S.G. di 29 anni e D.F. di 28 anni, dopo aver perpetrato il turno si stavano dirigendo verso il luogo di origine, cercando di passare inosservati attraversando le campagne san calogeresi.
I quattro soggetti sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso. Su disposizione della Procura della Repubblica di Vibo Valentia i predetti sono stati tradotti agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima previsto nella giornata odierna. Nel contempo, l’autovettura è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

A Locri la mostra archeologica “ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata”.

E’ stata inaugurata nei giorni scorsi, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri, la mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata. La mostra archeologica, partita dal Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, ideata e curata dalla Direttrice del Museo con la collaborazione scientifica anche degli altri Direttori…

Leggi tutto »

Vibo, “Fare con Tosi” ridisegna il profilo del territorio comunale

Il territorio vibonese potrebbe andare incontro ad una ridefinizione del suo profilo. La proposta parte da più associazioni e mira all’accorpamento delle frazioni di Vibo Marina, Bivona, Portosalvo, Triparni e Longobardi con i comuni di Briatico e Pizzo. Apparentemente uno stravolgimento della realtà esistente con una drastica cura dimagrante per…

Leggi tutto »