MediterraneiNews.it

Strada provinciale 23, siglato l’ultimo atto del lungo iter. Adesso Anas pensi all’apertura estiva del tratto Joppolo-Coccorino

Firmata, nella mattinata di ieri, presso la cittadella regionale, la convenzione attuativa con la quale Regione Calabria, Provincia di Vibo Valentia e Comune di Joppolo designano Anas quale stazione appaltante e soggetto attuatore dell’intervento di ripristino e messa in sicurezza del tratto di carreggiata della Sp 23 che collega Joppolo alla frazione Coccorino interdetto al traffico dal 9 novembre 2017.

A ratificare l’indispensabile adempimento amministrativo e giuridico i presidenti di Regione e Provincia, Mario Oliverio e Salvatore Solano, il sindaco del Comune di Joppolo, Carmelo Mazza e Giuseppe Ferrara, Capo compartimentale di Anas Calabria. Presente all’incontro anche Carmelo Preiti del comitato cittadini “Strada del mare”.

Durante la tavola rotonda Solano avrebbe chiesto al dirigente Anas di valutare il ripristino dell’arteria per i due mesi estivi. Ferrara, al momento, non avrebbe assecondato l’istanza in attesa dei rilievi tecnici e del sopralluogo delle squadre di rocciatori che a breve verificheranno le condizioni di sicurezza del costone sovrastante la strada, nonché, della progettazione per la quale necessiterebbe qualche altro mese, dando ai presenti appuntamento per un ulteriore incontro a fine maggio.

Riccardo Tucci

Soddisfatto per la firma il portavoce alla Camera dei deputati del Movimento 5 Stelle, Riccardo Tucci.

«La convenzione attuativa appena siglata tra la Regione Calabria, l’Anas, la Provincia di Vibo Valentia e il Comune di Joppolo sulla Strada del mare Sp 23 tratto Joppolo-Coccorino, è l’atto finale di un percorso, personalmente, iniziato diversi mesi fa. Un lavoro serrato e incessante fatto di ascolto sul campo con cittadini e comitati, incontri con i vertici delle istituzioni (su tutti, il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli) e approfondimenti tecnici con gli addetti ai lavori». Lo afferma in una nota, il portavoce alla Camera dei deputati per il Movimento cinque stelle Riccardo Tucci. Per questo motivo, la firma della convenzione mi riempie d’orgoglio – continua il parlamentare – e mi ripaga di tutti gli sforzi fatti fino a questo momento. I cantieri per la definitiva messa in sicurezza della strada verranno verosimilmente aperti a fine estate, giustappunto per non pregiudicare la stagione turistica delle attività commerciali, già profondamente provate per la chiusura del tratto viario. A tal proposito – precisa Tucci – dopo aver incontrato, qualche settimana fa, i cittadini di Joppolo in protesta davanti alla Prefettura di Vibo, ho contattato il ministro Toninelli, per valutare la possibilità di una riapertura parziale della carreggiata nel periodo estivo. Da qui, il coinvolgimento di Anas, di concerto con la Provincia di Vibo Valentia, proprietaria della strada, per decidere il da farsi. Sicché a giorni verrà dato mandato a delle squadre di rocciatori di verificare le condizioni di sicurezza del costone sovrastante la strada. A conclusione dei sopralluoghi si deciderà – conclude il portavoce pentastellato – come meglio procedere per una spedita riapertura, in sicurezza, dell’importante asse viario”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Alla Regione, il prossimo 29 Maggio, il convegno dal tema “Asset intangibili e nuovi modelli di sviluppo economico e sociale”.

Si terrà nella Cittadella regionale a Catanzaro, il prossimo 29 maggio, nell’ambito del Festival Nazionale dello Sviluppo Sostenibile 2018, il convegno dal tema “Asset intangibili e nuovi modelli di sviluppo economico e sociale”. “Un evento – si apprende da una nota dell’ufficio stampa della Regione Calabria – promosso dall’Alleanza Italiana…

Leggi tutto »

I calabresi sono i meno affezionati alla vita politica. La nostra, la regione con meno donne ma più giovani come amministratori pubblici.

L’Istituto Demoskopica ha di recente realizzato un “indice di apertura del sistema politico delle regioni italiane” prendendo in esame quattro indicatori e cioè: a): la partecipazione elettorale; b) la partecipazione politica dei cittadini stessi; c) la presenza delle donne negli enti locali e d) la presenza dei giovani negli enti…

Leggi tutto »