MediterraneiNews.it

Siap, Domenico Palermo saluta ed elogia il lavoro del prefetto Gualtieri e del vice questore Marziano

Il Siap, Sindacato Italiano Appartenenti Polizia, saluta il prefetto Giuseppe Gualtieri che dall’1 maggio lascia, per raggiunti limiti di età, l’Ufficio Territoriale di Governo di Vibo Valentia ed Giovanni Marziano che dalla Questura di Vibo Valentia, a partire dal prossimo 6 maggio, destinato a Cagliari è nominato vicario del Questore di quella città.

Gualtieri

“Al prefetto Gualtieri ed al vice Questore Marziano – afferma Domenico Palermo, segretario provinciale Siap – gli iscritti al Siap rivolgono il più sentito ringraziamento per aver diretto, nei rispettivi ruoli, importanti funzioni con grande impegno, straordinaria capacità professionale e forte passione umana. La provincia di Vibo Valentia che da tempo vive un momento storico abbastanza delicato sotto il profilo della sicurezza sociale e legale, deve tantissimo al lavoro svolto da Gualtieri e Marziano. Al primo spetta il merito di aver saputo coordinare con alto senso di responsabilità il non facile compito di interpretare, affrontare e superare ogni tipo di difficoltà intervenuta nella vita di tutti i giorni, garantendo ai cittadini la massima libertà e la più adeguata assistenza, riaffermando la presenza dello Stato. Conosciuto ed apprezzato anche per il suo talento poliziesco, Gualtieri lascia il ricordo di un intenso e importante rapporto con una città ed un territorio che ha sempre amato e tenuto nel cuore nel corso della sua missione”.

Un altrettanto ringraziamento il Siap rivolge alla brillante esperienza del vice Questore Marziano, immediato collaboratore del Questore Andrea Grassi, “che si è distinto oltre che per la sua collaudata personalità anche per il calore e l’umanità con cui ha svolto il suo non facile compito”.

Marziano

“Marziano – dichiara Palermo – porta con se a Cagliari il frutto di un impegno che gli ha permesso di essere stato molto utile ai cittadini vibonesi, mettendo in mostra doti di grande umanità e forte coraggio investigativo. Sempre disponibile al confronto con le organizzazioni sindacali ed alla inderogabile necessità di garantire sicurezza nel lavoro, ha condiviso ogni tipo di iniziativa proposta per migliorare la qualità dell’impegno dei lavoratori della Polizia di Stato, guadagnandosi l’apprezzamento costante delle stesse forze sindacali. La sua opera quotidiana, svolta al fianco di Grassi e con quanti si sono spesi nella necessità di garantire sicurezza sociale a tutti i cittadini, non verrà mai dimenticata. Anche lui, come Gualtieri, lascia un bel ricordo e la testimonianza di aver dato il massimo del suo impegno e del suo amore per questo territorio”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Vibo Valentia, fermato ex poliziotto: andava in giro con una mannaia

Ieri, la Polizia di Stato ha denunciato, per porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere, il cinquantacinquenne F. S., ex appartenente alla Polizia di Stato, impiegato nei ruoli civili e attualmente sospeso dall’incarico. La Volante lo ha intercettato e fermato mentre percorreva le via cittadine a bordo della sua…

Leggi tutto »

La nuova lettera pastorale del vescovo Mons. Luigi Renzo.

“Una chiesa lieta di testimoniare il Vangelo – L’acqua viva che zampilla per la vita eterna”. E’ questo il titolo scelto dal vescovo di Mileto – Nicotera – Tropea per la sua nuova lettera pastorale. Nel Primo capitolo – “Guardando alla Chiesa che sogniamo – il presule ha innanzitutto ringraziato…

Leggi tutto »