MediterraneiNews.it

Limbadi (VV), padre e figlio coltivavano sul proprio terreno 2750 piante di marijuana

Coltivavano 2750 piante di marijuana in un terreno di loro proprietà.

Una piantagione, la più grande scoperta nel 2019 in tutta la Calabria, che i Carabinieri delle Stazioni di Limbadi e Rombiolo hanno rinvenuto nel corso di un servizio di rastrellamento del territorio.

Nascosta in una fitta vegetazione, in trincea tra i ruderi adiacenti e non facile da individuare.

Al termine dei controlli sono stati dichiarati in arresto Giuseppe Mamone, 61 anni e Pasquale Mamone, 27 anni, entrambi di Limbadi e ritenuti contigui alla omonima Locale.

I due sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria. Le 2750 piante dell’altezza di 1,50 metri per un peso complessivo di oltre 2 tonnellate avrebbero fruttato una volta immesse sul mercato un potenziale giro di affari superiore agli 8milioni di euro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Arena (VV), fermato ad un posto di controllo: arrestato per inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale

Nel pomeriggio odierno, i Carabinieri della Stazione di Fabrizia e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno, durante l’esecuzione di un normale servizio istituzionale, ed in particolar modo durante un posto di controllo, hanno fermato un’autovettura per un normale controllo. I militari, quindi, hanno constatato a bordo dell’autovettura la…

Leggi tutto »

La polizia ha fatto “Bingo”. Arrestato a Roma “l’ingegnere” Mancuso.

«Correte, c’ è un ricercato al bingo di piazza Re di Roma». La segnalazione, arrivata ai centralini della polizia, ha fatto accorrere ieri pomeriggio intorno alle 16 le Volanti. Tante secondo i residenti della zona, almeno una dozzina. Gli agenti sono arrivati alla sala giochi Codere Gaming Hall Re di…

Leggi tutto »