MediterraneiNews.it

L’orchestra Tirrenium debutta ai Musei Vaticani

L’orchestra di fiati intercomunale “Tirrenium” del presidente Mimmo Fiaschè dopo aver dato il via alla tournée estiva 2019 in piazza Garibaldi, ha varcato i confini della Calabria debuttando a Roma dove si è esibita presso i Musei Vaticani.

Gli orchestrali diretti dal maestro Maurizio Managò, hanno proposto la loro musica di qualità nell’ambito dell’iniziativa “Museidisera”, rassegna di concerti che rientra nel progetto “Suono italiano” realizzato grazie al contributo del Ministero per i Beni e le attività culturali, Direzione Generale spettacolo, in collaborazione con il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e Direzione dei Musei.

Durante la manifestazione che ha ricevuto il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, l’orchestra ha proposto musiche di George Bizet, Giuseppe Verdi, Franz Lehar, Astor Piazzolla, Philip Sparke, Nino Rota, Manuele Filoso, Domenico Modugno, Lucio Dalla, Cesare Andrea Bixio e Giacomo Puccini.

Per l’occasione si sono esibiti come solisti alcuni dei 70 giovani musicisti. Il contralto Rosy Sorbara ha cantato “Nel blu nel dipinto di blu” e “Perdere l’amore”, il tenore Raffaele Mazzeo ha proposto la “Norma” e “Mamma”, Michele Giovinazzo, primo clarinetto dell’orchestra “Cilea” di Reggio Calabria, ha suonato “Blues” di Gershwin e “Concerto for clarinet” di Artie Shaw.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera (VV), alla vista dei carabinieri lancia un marsupio contenente una pistola clandestina e munizioni: arrestato pregiudicato

I Carabinieri di Nicotera e di Nicotera Marina, mentre eseguivano i consueti controlli del territorio, si sono recati presso l’abitazione di Nicola Vittorio Drommi, nato a Polistena il 04.10.1989, soggetto pregiudicato sottoposto al regime della detenzione domiciliare. Mentre erano in procinto di entrare nell’abitazione, i militari hanno notato che l’uomo…

Leggi tutto »

Il prof. Gaetano De Donato, cardiochirurgo di fama, non ha dubbi: per arginare l’infarto cerebrale c’è bisogno di campagne informative a vasto raggio e il “Rotary no-ictus screening program” è l’ideale per sensibilizzare la gente. Per rendere più incisivo il suo dire, nel corso di un incontro tenutosi nel museo…

Leggi tutto »