MediterraneiNews.it

Vibo Valentia, il prefetto in visita alla Capitaneria di Porto di Vibo Marina

Nella mattinata odierna,  il Prefetto della provincia di Vibo Valentia, Francesco ZITO, a poche settimane dall’assunzione dell’incarico, ha fatto visita alla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina per portare personalmente il proprio saluto istituzionale agli uomini ed alle donne della Guardia Costiera.

Il Prefetto è stato accolto dal Capo del Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina, Capitano di Fregata Giuseppe Spera, il quale ha avuto modo di illustrare gli aspetti salienti della complessa attività svolta sul territorio dalla locale Autorità Marittima in virtù dei diversi compiti istituzionali che ricadono sul Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. L’incontro è poi proseguito con la visita alla Sala Operativa dove sono state mostrate al Prefetto le moderne strumentazioni in uso al Corpo nell’ambito del soccorso marittimo e della tutela ambientale con un breve focus sulle procedure di monitoraggio del traffico navale.

Zito ha apposto la propria firma sull’Albo d’Onore della Capitaneria di porto di Vibo Valentia Marina, che ha voluto impreziosire formulando parole di stima per la professionalità e la competenza da sempre dimostrata dal personale civile e militare della locale Capitaneria di porto. Al termine della visita, il Comandante del porto, nell’esprimere la propria riconoscenza per la testimonianza di stima dimostrata con la sua presenza in Capitaneria, ha voluto donare al Prefetto il crest istituzionale del Comando.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Migranti, dopo lo sbarco a Vibo Marina tre i ragazzi morti per inseguire un sogno

Sale a tre il numero dei giovani migranti morti dopo lo sbarco dello scorso 5 febbraio nel porto di Vibo Marina. Dopo i due ragazzi del Mali e dell’Etiopia, rispettivamente di 15 e 20 anni deceduti subito il loro arrivo in Calabria, s’è spenta anche una quindicenne. Sono morti tutti…

Leggi tutto »

A Vibo Valentia, i lavoratori autonomi più “poveri” d’Italia.

I lavoratori autonomi più ricchi d’Italia esercitano l’attività a Milano. Il reddito medio è di 38.140 euro: due volte e mezzo più elevato di quanto dichiarano i colleghi di Vibo Valentia che, invece, occupano l’ultima posizione di questa classifica con soli 15.479 euro. Il dato medio nazionale, invece, è pari…

Leggi tutto »