Il Giro d’Italia torna a Soveria Mannelli dopo 30 anni
Il Giro d’Italia torna a Soveria Mannelli dopo 30 anni

MediterraneiNews.it

Il Giro d’Italia torna a Soveria Mannelli dopo 30 anni

Dopo trent’anni il Giro torna a Soveria Mannelli. Lo farà il 15 maggio 2020 nella 7^ tappa prevista con partenza da Mileto ed arrivo a Camigliatello Silano dopo ben 223 chilometri con aspre salite e paesaggi suggestivi.

Il sindaco Leonardo Sirianni nel dare la notizia in anteprima ha espresso grande soddisfazione per questo importante evento. “Una festa dello sport – ha dichiarato – ma anche della cultura. Il giro è sempre un attrattore e un potente mezzo di promozione dei territori. Dò appuntamento a tutti il 15 maggio per festeggiare il passaggio dalla nostra Città della kermesse sportiva più amata dagli italiani e non solo”.

La 103^ edizione della Corsa Rosa partirà da Budapest il 9 maggio e si concluderà a Milano domenica 31 maggio e comprenderà 3 cronometro individuali (per un totale di 58,8 km), 6 tappe di bassa difficoltà adatte ai velocisti, 7 di media difficoltà e 5 di alta difficoltà. Saranno 7 gli arrivi in salita, compresa la cronometro iniziale di Budapest. Frazione conclusiva, con una prova contro il tempo, da Cernusco sul Naviglio a Milano che per la 78esima volta ospiterà la tappa conclusiva.

21 tappe tra l’Ungheria e l’Italia (dal 9 al 31 maggio) per incoronare il vincitore del Giro d’Italia e mostrare al Mondo molti siti Patrimonio dell’Unesco e molte altre bellezze del territorio italiano.

“La vittoria al Giro d’Italia del 2019 – ha affermato il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia, Richard Carapaz – rappresenterà per sempre un momento importantissimo nella mia storia di corridore, il solo ripensarci mi emoziona. Devo tanto ai miei genitori e a tutte le persone che mi hanno aiutato a diventare il ciclista che sono oggi. Non mi stancherò mai di ripetere ai ragazzi che si avvicinano al ciclismo in Ecuador quanto sia importante inseguire i propri sogni. Spero veramente di essere al via del Giro nel 2020, ne parlerò sicuramente con la squadra poi prenderemo una decisione. È un percorso molto interessante con tappe che possono riservare tante sorprese. Nell’ultima settimana c’è molta montagna, lo Stelvio potrebbe essere decisivo, spero veramente di esserci”.

“È bello essere oggi qui alla presentazione del percorso del Giro d’Italia 2020 – ha dichiarato il tre volte Campione del Mondo, Peter Sagan – e posso annunciare che sarò al via da Budapest. So che tanti miei connazionali verranno a seguire il Giro visto che la Slovacchia è molto vicina all’Ungheria. So anche che avrò tantissimi tifosi sulle strade italiane perchè in Italia mi allenavo e ci abitavo fino a qualche anno fa. Il Giro è una corsa molto importante e la prima parte del percorso è quella più adatta alle mie caratteristiche ma vorrei tener duro fino alla fine”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Miur, cessazione dal servizio del personale scolastico: procedure di presentazione della domanda

A seguito delle disposizioni in materia di accesso al trattamento di pensione anticipata introdotte dal decreto-legge 28 gennaio 2019, n.4. Indicazioni operative, il Miur, con nota prot. n. 4644 del 1° febbraio 2019, chiarisce, riguardo la cessazioni dal servizio del personale scolastico, le procedure per la presentazione della domanda di pensione (1°…

Leggi tutto »

Calabria: 12 milioni di euro dalla Regione, per aprire nuovi collegamenti aerei.

Sono 12 i milioni di euro che la Regione Calabria dai fondi Pac – tramite un apposito bando – metterà a disposizione per l’attivazione di nuovi collegamenti aerei da/verso gli aeroporti della nostra Regione e le altre regioni d’Europa e per il sostegno dello sviluppo del sistema turistico e ricettivo. Lo ha…

Leggi tutto »
Il Giro d’Italia torna a Soveria Mannelli dopo 30 anni