Pagano (Movi@Vento): "Invece di risposte, dall'amministrazione solo una storiella inventata e mai avvenuta”
Pagano (Movi@Vento): "Invece di risposte, dall'amministrazione solo una storiella inventata e mai avvenuta”

MediterraneiNews.it

Pagano (Movi@Vento): “Invece di risposte, dall’amministrazione solo una storiella inventata e mai avvenuta”

“Inventare sopralluoghi fatti addirittura insieme ad attivisti del movimento “14 Luglio”, mai avvenuti, vuol dire sminuire e non riconoscere che quanto affermato da me nell’articolo pubblicato dalla Gazzetta del Sud voleva essere una sollecitazione all’amministazione affinchè programmi, in tempo utile, interventi destinati a valorizzare la nostra frazione di Marina”.

Prosegue senza sosta il botta e risposta tra Salvatore Pagano (Movi@Vento) e il sindaco Giuseppe Marasco. Il primo colpo giorni fa lo aveva sferrato il consigliere comunale di minoranza portando all’attenzione mediatica, lo stato di profondo degrado e abbandono della frazione nicoterese dove è palese che la manutenzione è solo un miraggio.

Pagano aveva sottolineato, tra l’altro, la necessità, già da adesso, di programmare in vista dell’estate. A lui aveva risposto il primo cittadino il quale con una nota (https://mediterraneinews.it/2020/02/03/nota-stampa-del-sindaco-di-nicotera-giuseppe-marasco) affermava che, proprio in quella giornata, alcuni assessori si erano mossi per un sopralluogo, anzi, questi “si sono confrontati – afferma Marasco – anche con alcuni esponenti del movimento 14 luglio di cui lo stesso Pagano è espressione che, con molto garbo e spirito di reale e disinteressato attaccamento alla comunità, hanno indicato ai due esponenti dell’esecutivo comunale alcune problematiche e si sono confrontati con essi per la risoluzione delle stesse”.

Una realtà “travisata”, secondo il consigliere di Movi@Vento. “Vero è – dichiara Pagano – che dopo l’articolo, e sottolineo solo dopo, gli assessori Marco Vecchio e Roberto Mascara, si sono fatti vedere in Marina dove, per caso, hanno incontrato un attivista del nostro movimento. I due sono stati invitati anche da quest’ultimo a provvedere al decoro del lungomare e di tutta la frazione”. Il consigliere di opposizione invita l’amministrazione comunale a riunirsi con i responsabili di lidi e villaggi, fare pubblicità, magari utilizzando i ricavi della tassa di soggiorno, sistemando anche le strade comunali utilizzando quanto incassato dalle multe.

Nel caso l’amministrazione necessiti di risposte e suggerimenti, Pagano suggerisce di convocare cittadini e associazioni e insieme iniziare un lavoro di collaborazione per individuare e segnalare incivili e anche la ditta Mea incaricata della raccolta dei rifiuti “che non svolge in modo puntale e preciso il lavoro per cui viene pagata profumatamente – dichiara –. Smentire una realtà da me descritta nell’articolo dell’1 febbraio non è sufficiente a negare il degrado testimoniato da fotografie e da chi ha voglia di andare a vedere con i propri occhi la Marina di Nicotera. Noi tutti, consiglieri di minoranza e movimento 14 Luglio, aspettiamo ancora risposte concrete da parte del sindaco rispetto a ciò che abbiamo evidenziato in modo chiaro e preciso nell’articolo in questione. Invece di una risposta, fino adesso, abbiamo letto una strana storiella inventata e come tale mai avvenuta”.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Incarnato: “Il problema acqua è pienamente risolto”. Peccato, però, che l’acqua è ancora marrone!

Una dichiarazione che, per molti nicoteresi, suona, quasi, come l’ennesima beffa quella fornita dall’amministratore delegato della Sorical, Luigi Incarnato, ad una trasmissione radiofonica nazionale sulla questione “acqua” di Nicotera Marina. Sì, perchè Incarnato, nonostante la questione non sembra affatto risolta, ne “garantisce”, invece, la conclusione positiva. “Il problema – afferma -,…

Leggi tutto »

Ospedale di Nicotera, crescono i disagi (infiltrazioni d’acqua, termosifoni fuori uso, punto prelievi) e si profila il ricorso alla magistratura

<Mia madre è ultranovantenne ed è invalida al 100%. Spesso devo provvedere a controlli e cure, ma, non funzionando l’ascensore dell’ospedale nicoterese, sono costretto a rivolgermi ad altre strutture molto distanti e a volte con sacrifici snervanti. Perdurando questo stato di cose, non mi resta che presentare in Procura un…

Leggi tutto »
Pagano (Movi@Vento): "Invece di risposte, dall'amministrazione solo una storiella inventata e mai avvenuta”