MediterraneiNews.it

Ospedale Covid Gioia Tauro – Misure Urgenti

Aldo Alessio sindaco di Gioia Tauro afferma:”La grande epidemia che si sta allargando a macchia d’olio anche in Calabria, necessità di azioni, misure urgenti e straordinarie. I lavori di ultimazione dei reparti sono quasi finiti, ed ora è importante pertanto, che l’ospedale di Gioia Tauro Giovanni XXIII, individuato dalla Regione Calabria come Ospedale COVID, venga attrezzato secondo quanto già stabilito dal ASP di Reggio Calabria e dalla Giunta Regionale con i 32 posti letto, con l’assunzione dei medici previsti pari a 24, che non possono essere a tempo determinato per 6 mesi, ma che invece necessitano di stabilità. Serve inoltre, l’arrivo di nuovi infermieri, di OSS ed i necessari anestesisti e rianimatori, indispensabili in un ospedale Covid. Agli stessi va fatto un piano di informazione e formazione, sulle modalità, sui rischi e sulle procedure da attuare.

Serve soprattutto l’acquisto immediato e l’arrivo degli 8 ventilatori polmonari necessari ad attrezzare le sale di rianimazione, di cui ancora non abbiamo notizie”.

Continuando dice:”È importante allo stesso modo sbloccare i soldi di tac e mammografo già previsti con l’atto del Generale Cotticeli di dicembre 2019 e rafforzare i reparti del laboratorio di analisi e radiologia, oltre ad avviare i lavori per la ristrutturazione e messa a norma del pronto soccorso, cosi come prevista dall’atto aziendale del 10 gennaio 2020.

Inoltre, sarebbe allo stesso modo importante far attraccare nel porto di Gioia Tauro una nave ospedale, come già fatto a Genova con il Traghetto “Splendid” rimodulato per l’occasione, in modo da poter garantire ulteriore pronta assistenza ad una popolazione totalmente sprovvista di strutture sanitarie adeguate.

Solo rimettendo mano alla struttura e rivedendola nel suo insieme la sanità si può pensare di combattere e limitare la diffusione del virus”.

Infine conclude sottolineando che: ”L’emergenza si affronta anche programmando il futuro della sanità della Piana e rilanciando e potenziando la struttura ospedaliera di Gioia Tauro che non può e non deve diventare un semplice lazzaretto, ma invece una struttura in grado di dare risposte in questo momento di crisi sanitaria generale”.

 

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Calabria: nove gli interventi finanziati nell’ambito del progetto “Bellezza@”. Nel Vibonese, il Sistema Bibliotecario unico ente tra i beneficiari.

Qualche giorno fa il sito istituzionale del Governo italiano ha annunciato che “la Commissione per la selezione degli interventi di cui al progetto “Bellezza@ – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” ha concluso le proprie attività nella riunione del 15 dicembre. Contestualmente all’annuncio è stato pubblicato sul sito del governo l’elenco dei…

Leggi tutto »

E’ stato presentato a Gioia Tauro il libro di Gregorio Corigliano dal titolo “Nero di Seppia,dai taccuini di un giornalista seduto in riva al mare”

 Gregorio Corigliano, storico giornalista Rai e per lunghissimi anni inviato speciale e massimo esperto della RAI sui sequestri di persona, che hanno riguardato in particolare la Calabria,  nel suo ultimo libro dal titolo “Nero di Seppia,dai taccuini di un giornalista seduto in riva al mare”, Edizioni Pellegrini, racconta  se stesso e la…

Leggi tutto »