MediterraneiNews.it

La bomba ritrovata all’Angitola è stata fatta brillare.

Si sono concluse a Maierato le operazioni di disinnesco della bomba ritrovata nei pressi delladiga dell’Angitola che hanno visto entrare in azione gli artificieri della distaccata Compagnia Guastatori di Castrovillari dell’11esimo Reggimento Genio Guastatori di Foggia che hanno fatto brillare l’ordigno sul luogo del ritrovamento.

L’ordigno – lo ricordiamo – era di fabbricazione inglese del peso di 220 kg e con oltre 65 kg di tritolo ed è risultato potenzialmente pericoloso a causa della sua precaria stabilità.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Stefanaconi: due autovetture in fiamme.

Due auto in fiamme a Stefanaconi per cause ancora in fase di accertamento L’episodio è avvenuto nella notte in via San Nicola dove una Ford Focus di proprietà di un 42enne ha riportato seri danni.Le fiamme si sono estese anche ad una vicina Fiat 600. Sul luogo si sono recati sia i…

Leggi tutto »

Viaggio nella Calabria che non può scomparire: Polia (Seconda puntata).

Polia è un comune di poco più di mille abitanti della provincia di Vibo Valentia, costituito da quattro frazioni: Cellia, Poliolo, Trecroci e Menniti che, assieme alle contrade Lia, Faldella e Piano Bosco, rappresentano l’agglomerato urbano. Le sue origini si fanno risalire all’VIII- V secolo a.C., ad opera di coloni greci…

Leggi tutto »