MediterraneiNews.it

Rende, i Carabinieri attuano i servizi di controllo del territorio

Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Legione “Calabria” hanno avviato servizi di controllo sul territorio.

A Rende (CS), i militari dell’Aliquota radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende hanno deferito in stato di libertà un 46enne francese residente a Montalto Uffugo (CS), per il reato di “Guida in stato di ebbrezza”. I militari operanti hanno accertato che l’uomo, che poco prima aveva causato un sinistro stradale, era alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge. La patente di guida è stata immediatamente ritirata e l’autovettura affidata a persona idonea alla guida.

Durante il servizio hanno segnalato, inoltre, alla Prefettura di Cosenza, un 26enne cosentino, quale “Assuntore di sostanze stupefacenti”. I militari, in via Rossini, a seguito di perquisizione personale hanno rinvenuto, nella disponibilità del giovane, un involucro in cellophane contenente 31 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, che è stata sottoposta a sequestro.

Hanno, quindi, segnalato un 31enne di nazionalità serba, per violazione amministrativa di “Accattonaggio e intralcio alla circolazione stradale”. I militari, in via Allende, hanno accertato che il l’uomo mendicava in modo molesto in prossimità dei semafori, creando intralcio e pericolo alla circolazione stradale. Allo stesso è stata elevata la sanzione amministrativa di 25 euro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

A Nicotera è in arrivo sua eccellenza il profugo. La sorpresa SPRAR spiazza la piazza…

Avevamo già scritto, in alcuni articoli ad inizio anno in tempi non sospetti, sulla ventilata ipotesi di un centro di accoglienza per profughi a Nicotera. Uno SPRAR-Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati? Sul sito della Prefettura di Vibo Valentia non ci sta traccia di alcun allegato 5 dove…

Leggi tutto »

Vibo marina: fallisce tentativo di rapina all’ufficio postale.

Hanno tentato il colpo ma gli è andata male, messi in fuga dalle urla di una delle impiegate dell’ufficio postale di Vibo marina. Due malviventi infatti si erano presentati nell’orario di apertura ma la reazione della donna ha sventato il loro piano criminoso. Sul posto si sono quindi portati i…

Leggi tutto »