MediterraneiNews.it

In uscita a novembre il nuovo libro di Pierfranco Bruni.

Naviga già sui vari social la copertina del nuovo libro dello scrittore intellettuale Pierfranco Bruni, in uscita a novembre per la Ferrari Editore, intitolato “Personaggio si nasce”. Un titolo che promette di diventare uno slogan, un motto, apparentemente provocatorio ma coerente con gli argomenti trattati. L’autore, attraverso un excursus sul pensiero e sulla poetica dell’umorismo di Luigi Pirandello, analizza la pluralità di forme che il profondo contrasto realtà-apparenza assume sia nella creazione letteraria, sia nella vita. Muovendo da un innovativo e originale discorso critico sul travaglio creativo di uno dei più grandi geni del Novecento, lo studio di Pierfranco Bruni percorre vari ambiti delle scienze umane, rafforzando ogni argomento con una moltitudine di corrispondenze suggestive e stimolanti.

Il volume offre, così, al lettore, sia comune che specialista, una serie di riflessioni, aperture e prospettive sulle fluttuazioni e duplicazioni in cui, da sempre, si rispecchia la coscienza umana. Il libro inaugura, inoltre, la nuova collana di letteratura filosofica “Parole Pensanti”, diretta dallo stesso Pierfranco Bruni per la Ferrari Editore. “L’obiettivo, spiega lo scrittore, è quello di puntare i riflettori sul viaggio della parola e del pensiero nella storia della letteratura. Intrecciare parole e pensiero significa creare una forza metafisica che è scavo e immagine. Lo scrittore si confessa in ogni suo libro, tra in-certezze e immaginazione, in un percorso che fa della parola un pensiero. Portare nei libri il pensiero pensante della parola è una sfida: significa fondere linguaggi, rompere schemi precostruiti, immaginare nuovi libri e, soprattutto, rendere la lettura e la letteratura accessibile a tutti”.

Dalla quarta di copertina del volume: 

L’impassibile volto delle maschere pirandelliane che continuano a guardarci, il palcoscenico come luogo di verità, il compromesso tra forme e ruoli, il sottile spazio tra la verità e il sogno, tra il finito e il “desiderabile infinito”, i pensieri assiomatici, patrimonio di tutti gli uomini, la ricerca del senso del proprio essere reale. Su tutto questo si fonda il nuovo libro dello scrittore intellettuale, italianista Pierfranco Bruni. Una lucida e straripante macchina narrativa che, attraverso la figura di un Pirandello “sciamano e profeta”, lontano da interpretazioni accademiche, tratteggia un quadro delle poetiche del Novecento, portando alla luce le sfumature più profonde della creazione letteraria. Letteratura filosofica, antropologia letteraria, fenomenologia, storia politica e culturale si fondono in un volume che percorre e indaga quel “teatro dello specchio” così simile alla vita vera.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Il Ritorno di Luis Sepulveda

Luis Sepulveda -scrittore, giornalista, sceneggiatore, regista e attivista cileno naturalizzato francese, autore che spazia dalla poesia ai racconti e che ha conquistato la scena letteraria con il suo primo romanzo, Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, apparso per la prima volta in Spagna nel 1989 e in Italia nel 1993 – torna a farci sognare con il suo nuovo libro e lo…

Leggi tutto »

Ricadi: il prossimo 24 febbraio l’apertura della Biblioteca comunale “A. Arena” con la presentazione del libro “La città di Tropea”.

E’ stata fissata per il prossimo 24 febbraio l’apertura al pubblico della Biblioteca Comunale “A. Arena” di Ricadi (frazione Orsigliadi), che vede la luce grazie ad un’ingente donazione da parte della famiglia Arena, e la cui gestione è stata affidata al Sistema Bibliotecario Vibonese. Quale evento di inaugurazione è stata scelta…

Leggi tutto »