MediterraneiNews.it

Apre a Vibo Valentia la nuova sede provinciale della Confedilizia.

Confedilizia, la storica organizzazione del proprietario di casa, sbarca anche a Vibo Valentia.

Ad inaugurare la nuova articolazione territoriale, che avrà sede in via Luigi Razza n. 11, è stato un incontro tenutosi giorno 24 luglio 2018, alle ore 17.30 a cui hanno preso parte Sandro Scoppa, presidente regionale della Confedilizia, Angela Fidone, presidente di Confedilizia Vibo Valentia, e sempre per la medesima associazione vibonese Domenico Barbalaco, vice presidente e direttore, Antonella Cimarosa, vice presidente, ed Eleonora Nesci, segretario.

Sorta nel 1883, la Confedilizia è l’organizzazione storica e più rappresentativa della proprietà immobiliare, presente sull’intero territorio nazionale con oltre 200 sedi e numerose delegazioni, che ha lo scopo di difendere i principi liberali e costituzionali della proprietà e del risparmio dal punto di vista economico, politico, sociale, etico e civile Alla stessa aderiscono proprietari (anche della sola casa di abitazione, oltre che degli immobili ad uso diverso), condominii, condòmini singoli e investitori istituzionali quali compagnie di assicurazione, banche, casse pensioni, istituti previdenziali e società immobiliari di rilevanza nazionale.

Tramite il CORAM (Coordinamento Registri Amministratori), alla vita dell’associazione partecipano anche gli amministratori di immobili, condominiali e non, nonché i revisori condominiali.  Sia a livello nazionale che nelle varie sedi territoriali, e tramite le associazioni provinciali, la Confedilizia cura la formazione degli amministratori di condominio, organizzando i corsi obbligatori per la loro formazione iniziale e periodica e la formazione dei revisori condominiali, nonché convegni e seminari

Essa presta a favore dei propri iscritti e di tutti gli interessati servizi professionali di assistenza e consulenza legale, fiscale, tributaria, condominiale, locatizia, tecnica, catastale, ecc., avvalendosi di un team di qualificati professionisti, in possesso di valide e approfondite competenze e con formazione nei diversi campi di intervento.

E così, dopo Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria, anche un’altra provincia calabrese avrà dunque un punto di riferimento – preciso e certo – per la tutela e la gestione del settore immobiliare e della proprietà privata e di tutela dei valori di libertà e di indipendenza che indiscutibilmente la caratterizzano.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Maierato (VV), assemblea degli agricoltori per dire “Basta devastazione del territorio dai cinghiali”

Giovedì 2 maggio, alle ore 21, presso la sala del Centro Polivalente a Maierato è stata indetta l’assemblea del Comitato per la difesa della dignità dell’agricoltura nei territori di Maierato, Sant’Onofrio, Stefanaconi, Filogaso e Pizzo, aperta a tutti gli agricoltori ed i cittadini interessati, per organizzare un grande e pacifico corteo dei trattori…

Leggi tutto »

Viaggio nella Calabria che non può scomparire: San Nicola da Crissa (terza puntata).

San Nicola da Crissa è un comune di 1.375 abitanti situato a 518 m sulle pendici del monte Cucco, nel versante tirrenico delle Serre. L’intero nucleo abitativo del luogo è delimitato da due valloni: uno posto sul lato nord-est, dentro cui scorrono le acque del torrente Fellà (ma anche Fallà), l’altro ubicato su…

Leggi tutto »