MediterraneiNews.it

Liceo Classico di Nicotera e Università di Bologna. Piena soddisfazione degli studenti per la grande esperienza di scambio culturale.

A seguito dell’invito ufficiale da parte dell’Università di Bologna, si è concluso il 22 novembre, l’incontro culturale con la delegazione degli studenti delle Classi 4^A,  4^B, 5^A e 5^B del Liceo Classico di Nicotera. Una esperienza importante per i 18 studenti accompagnati dalle proff.sse Rosella Gaglianò (in foto) e Andreina Ferraggina.

Il prof. Daniele Torreggiani, Coordinatore del Corso di Laurea in Verde ornamentale e tutela del paesaggio dell’Università di Bologna, su sollecitazione del prof. Moreno Daini, ha inviato una lettera ufficiale Al Dirigente Scolastico Dott.ssa Marisa Piro dell’ Istituto Omnicomprensivo – Liceo Classico “Bruno Vinci” e all’ Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, scrivendo < è con piacere che Le scrivo per l’evento che ha avuto luogo nella Sua città il 17 marzo c.a. nel corso del quale alcuni Suoi studenti, del Liceo Classico “B. Vinci”, si sono distinti per uno specifico Progetto di ricerca “Sulle tracce degli ebrei a Nicotera”. È per questo motivo che, su suggerimento dello stesso prof. Daini, gradiremmo la presenza degli studenti, e dei docenti, del Vs Liceo Classico, a una lezione del corso di Laurea in “Verde Ornamentale e tutela del Paesaggio” che si terrà il 22 novembre 2018> L’incontro del 17 marzo 2018 era stato organizzato dal Centro Studi Nicoterese sul tema: “Percorsi esperienziali, il giardino botanico e l’opera di Pietro Porcinai. L’urbanistica nella Giudecca di Nicotera”

La delegazione del Liceo di Nicotera, in una aula universitaria piena di studenti del corso di laurea, hanno presentato il Progetto di ricerca “Sulle tracce degli ebrei a Nicotera” proiettando un filmato contenente le immagini della storia ebraica nicoterese, mostrando i Cafi, le strette e panoramiche vie, le abitazioni del quartiere giudaico da poco ristrutturato riportando alla luce anche i granai sotterranei visibili a visitatori, studiosi e turisti. La presentazione ha spaziato sulle altre attrattive di Nicotera di interesse storico, culturale ed enogastronomico. La Dieta Mediterranea di Nicotera, la Cava Romana, il Museo di Arte Sacra e di Arte Contadina e Tradizioni del Monte Poro, il giardino botanico di Porcinai all’interno dell’ex villaggio Valtur, i rioni, le chiese, i conventi , il mare, i tramonti e il panorama mozzafiato, hanno stupito ed incuriosito i presenti che si son dichiarati come potenziali visitatori e turisti per una prossima meta culturale nicoterese.

Il progetto è stato ufficialmente consegnato ai docenti universitari che, per come dichiarato, verrà utilizzato a modello di ricerca, per gli studenti, nelle lezioni universitarie. Questo riconoscimento, ha gratificato gli studenti liceali consapevoli della importante immagine apportata al loro istituto scolastico, vivendo una giornata da protagonisti, ricevendo apprezzamenti e complimenti per la preparazione, la ricerca dettagliata e la parte documentale che ha completato il lavoro di ricerca, supportati dalle insegnanti Gaglianò e Ferraggina, che hanno coordinato il lavoro. Molto apprezzati quegli studenti che, a turno, hanno relazionato sul progetto, rispondendo a molte domande poste dagli studenti universitari, ampliando le risposte su argomenti vari, spaziando tra storia, cultura e tradizioni popolari della città di Nicotera ricca di storia millenaria.

I proff. Torreggiani e Daini,(in foto) hanno ribadito che <l’esperienza della collaborazione tra Università e Scuole Superiori ha accelerato un importante processo di riflessione sulla funzione che questi scambi hanno sul processo d’orientamento dei giovani stessi. Si viene a ribadire la necessità di organizzare l’attività di accoglienza, informazione e formazione come funzione essenziale per la divulgazione della conoscenza culturale. La crescente consapevolezza dell’importanza dello scambio d’informazioni degli studenti per il futuro mondo del lavoro, ha progressivamente fatto maturare l’esigenza di progettare cicli di formazione in cui coltiviamo in loro la curiosità di conoscere, che può diventare la dote migliore della gioventù, convinti come siamo che ogni passo avanti nella loro preparazione sia un traguardo per tutti. E per questo vogliamo premiare il merito di chi si dedica con convinzione allo studio e dimostra passione per il sapere.>

Le insegnati del Liceo, Gaglianò e Ferragina, nel porgere il saluto della dirigente dell’Istituto Omnicomprensivo di Nicotera, dott.ssa Marisa Piro, hanno ringraziato il corpo dei docenti e discenti universitari per l’attenzione e la calorosa accoglienza, con l’auspicio di poter proseguire nel tempo questa esperienza di formazione culturale tra l’istituzione scolastica e quella universitaria.

Una pagina di gloria nicoterese, che rimarrà scolpita negli annali della scuola, ma, anche e soprattutto, nella memoria dei 18 studenti liceali.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Nicotera, il Rotary riaccende i riflettori sul Museo d’arte sacra

Il Rotary club Nicotera-Medma compie trent’anni e, nell’ambito delle iniziative avviate per festeggiare l’evento, tutti i soci si sono ritrovati nel salone Papa Giovanni XXIII della Cattedrale per un interessante incontro sui beni culturali che da sempre arricchiscono la città, con particolare riferimento al Museo diocesano d’arte sacra fondato da…

Leggi tutto »

Riace (RC), il 23 e 24 giugno Enzo Correnti proporrà la performance “I muri crollano, i fili spinati restano”

“I muri crollano, i fili spinati restano” è il titolo della performance che Enzo Correnti, ospite della Casa della Poetessa, farà per strada a Riace e dintorni nelle giornate del 23 e 24 giugno. Sarà una vera e propria denuncia contro la posizione del ricco occidente che da secoli sfrutta…

Leggi tutto »