MediterraneiNews.it

Serra San Bruno (VV), teneva un’arma clandestina e droga in casa: arrestato

Nel corso della mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, unitamente ai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, durante un preordinato servizio finalizzato a contrastare i reati in materia di armi e munizioni, traevano in arresto, in flagranza di reato, Raffaele DE PASQUALE, classe ’72 originario della Germania.

Nello specifico, i militari, alle prime luci dell’alba, si sono recati vano presso l’abitazione di DE PASQUALE per eseguire una perquisizione domiciliare. Dopo le prime rimostranze dell’uomo, è stata rinvenuta sul tetto della propria abitazione dove era stata lanciata dallo stessoDE PASQUALE al momento dell’arrivo dei militari operanti, una pistola clandestina completa di caricatore all’interno di una busta in cellophane. Inoltre, sempre sul tetto e sul balcone di casa sono stati rinvenuti  6 proiettili calibro 7.65 compatibili con l’arma.

Nel prosieguo della perquisizione sono stati invece scoperti una decina circa di grammi di sostanza stupefacente suddivisi in due dosi, all’interno di un armadio contenente, tra l’altro, una somma contante, sia in monete che in banconote, cospicua.

Per tali motivi il DE PASQUALE è stato tratto in arresto dopo le formalità di rito e tradotto presso la casa circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

 

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Guardia di Finanza di Cosenza: operazione “Factoring”. Si appropria di denaro e non dichiara redditi per oltre 6 milioni di euro. Sequestrati 23 beni immobili e conti correnti per oltre 1,7 milioni di euro di imposte non pagate

I Finanzieri della Compagnia di Paola hanno eseguito un Decreto di sequestro per equivalente, emesso dal Gip presso il locale Tribunale, nei confronti di un soggetto residente nella provincia di Cosenza, per evasione di imposte sui redditi pari ad 1.732.294,00 euro. I Finanzieri calabresi hanno sottoposto a sequestro i saldi attivi sui rapporti…

Leggi tutto »

Permane l’incertezza sull’identità del cadavere ritrovato a Nicotera Marina

Ancora nessuna certezza sull’identità del cadavere rinvenuto mercoledì pomeriggio in località “Praicciola”, l’inizio della scogliera che da Nicotera Marina corre sino a Capo Vaticano. Le probabilità che possa trattarsi di Antonio Elia, il fabbro rosarnese di 66 anni scomparso da casa lo scorso 20 aprile, sono, comunque, alte. Manca, però,…

Leggi tutto »