MediterraneiNews.it

Nicotera verso il voto, appello del Pd alle forze democratiche e progressiste

manuel reggio
manuel reggio
manuel reggio

Il tempo corre veloce e, salvo diverse indicazioni da parte del governo, per il rinnovo del consiglio comunale, gli elettori torneranno alle urne il prossimo 26 maggio, in concomitanza con le elezioni europee, come già avvenuto nel 2014, e in ossequio alla legge legge 111 del 2011 che, nell’ottica del risparmio, dispone l’accorpamento dei turni elettorali. Sarebbe questa la decisione che il Viminale dovrebbe adottare in tempi brevi. Stando così le cose, forze politiche, associazioni e movimenti dovrebbero presentare le liste entro le ore 12 del prossimo 27 aprile. Poco più di un mese di tempo, quindi, a disposizione per mettere nero su bianco e scendere in campo per affrontare la campagna elettorale. Mentre l’incertezza aleggia nel cielo di Nicotera, esce allo scoperto il Pd, ormai libero da impegni col “Cantiere”, e rivolge un appello di condivisione e unità <a tutte le forze democratiche e progressiste> per <comporre un progetto e programma amministrativo all’altezza della grave situazione e proporre un quadro politico-amministrativo capace di fare le cose che portano sviluppo, occupazione, opportunità, vivibilità e vitalità. Insomma un programma serio e convincente e una squadra forte, unita, popolare>. Perchè il sogno sia possibile, il Pd, guidato dal giovane segretario Manuel Reggio, propone le linee base da porre a base di ogni eventuale progetto dando priorità, sul piano programmatico, a problematiche quali <il mare, il paesaggio, la viabilità, il centro storico, i monumenti, le frazioni e i quartieri> e riservando una forte attenzione <alla salvaguardia ambientale, ai problemi del dissesto idrogeologico, alle attività economiche e al turismo, alla grave situazione occupazionale, alla questione dell’Ospedale e dei suoi servizi, alla continua promozione della Dieta Mediterranea>.

totò ricottilli
totò ricottilli

Il Pd, per la formazione della lista, chiama alle armi giovani e donne <di indiscussa moralità e adeguate capacità>, in discontinuità col passato, mentre, per la carica di sindaco inteso come <il capitano della squadra, il garante della lista, il riferimento principale dei cittadini>, auspica l’entrata in scena di <una persona di buona volontà, che sia la figura che rappresenti l’espressione di un più ampio sentire della società civile, inserito nel sociale e che abbia competenze varie, utili all’emergenza amministrativa e sociale per Nicotera che si proietta al futuro>. Intanto, il fermento elettorale in città non manca, ma di concreto non si intravede ancora nulla. Non arrivano novità dal gruppo che sostiene la candidatura dell’ex sindaco Totò Ricottilli, resta in stand bay lo schieramento di Pino Marasco, mentre i giovani di “Cambia@vento” continuano a discutere e a guardarsi attorno. Appare in difficoltà anche il movimento “14 luglio” che, dopo il fallimento del “Cantiere civico” con l’abbandono delle trattative da parte del Pd, si ritrova a dialogare solo con un gruppo coordinato da Nicola Di Bella e che ruota attorno all’associazione “Nicotera nostra”.

tonino d'agostino
tonino d’agostino

Nell’ultima riunione, tenutasi giovedì scorso e che doveva essere decisiva per il varo della lista, in realtà non s’è approdato a nulla di concreto. <La situazione – afferma Maria Buccafusca, presidente del “14 luglio” – è in costante evoluzione. Ce la stiamo mettendo tutta e siamo decisi a presentare una lista di persone libere, che si muovano nel rispetto dei principi fondanti del movimento>. Il problema sarebbe proprio quello di trovare persone pronte a sposare le regole del movimento che fissano paletti ben precisi lungo il percorso da seguire nell’eventuale attività amministrativa. Nel tentativo di coinvolgere altre forze, Tonino D’Agostino, ritenuto il candidato naturale alla carica di sindaco, avrebbe manifestato la sua disponibilità a fare passi indietro e a candidarsi anche come semplice consigliere in presenza di situazioni nuove. Nicola Di Bella ha, invece, reclinato l’invito a guidare l’eventuale coalizione.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Furto d’acqua, scatta la prima denuncia a Nicotera Marina

Deferito all’autorità giudiziaria competente, per furto d’acqua, il gestore di un noto stabilimento balneare di Nicotera Marina. Nella mattinata di ieri, su input della commissione straordinaria del Comune, gli uomini della Polizia locale congiuntamente ai Carabinieri della stazione di Nicotera Marina e alla Delegazione di spiaggia cittadina, hanno avviato attività…

Leggi tutto »

Nicotera, Il Sud che sogna si ritrova nell’assemblea regionale

Si svolgerà questo pomeriggio, alle 18, presso la sala consiliare del Comune, la prima assemblea regionale de “Il Sud che sogna”, il nuovo gruppo che si pone come opzione politica e culturale l’obiettivo di “riscrivere il lessico della solidarietà e del contrasto alle diseguaglianze e di organizzare un’offensiva alle politiche…

Leggi tutto »