MediterraneiNews.it

Soverato (CZ), sequestrati dalla Polizia Stradale prodotti caseari privi di tracciabilità e in cattive condizioni igieniche

Nell’ambito di servizi specifici mirati al controllo di mezzi adibiti al trasporto di alimenti per verificarne l’esatta conservazione ed il corretto trasporto, gli agenti della  Sezione Polizia Stradale di Catanzaro hanno sequestrato diversi prodotti caseari.

Una pattuglia del Distaccamento di Soverato, lungo la strada statale 106 nei pressi di Soverato, ha proceduto al controllo di un furgone frigo che trasportava dei latticini. Nel corso della verifica del mezzo i poliziotti hanno constatato che i prodotti erano contenuti in delle cassette di plastica privi di etichettatura e di qualsiasi documento attestante la provenienza o la tracciabilità, ma soprattutto non erano rispettate nemmeno le minime disposizioni igienico sanitarie nella fase del trasporto. Infatti nel vano di carico del veicolo erano presenti residui vegetali e sporcizia di ogni genere.

A coadiuvare gli agenti per ulteriori e specifici accertamenti è intervenuto sul posto personale del Servizio Veterinario dell’Asp di Catanzaro del distretto di Soverato, che dopo gli accertamenti ha  provveduto a porre tutti i prodotti sotto sequestro sanitario per la loro successiva distruzione. Oltre al sequestro degli alimenti, sono state elevate sanzioni  amministrative per mancato rispetto delle norme sanitarie nonché per violazioni al Codice della Strada per un totale di circa 1.500,00 euro.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

Autobus prende fuoco sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria.

Si trovava sulla autostrada Salerno-Reggio Calabria nei pressi dello svincolo di Sant’Onofrio.l’autobus che  – per cause ancora tutte da accertare – ha preso fuoco. Incolumi per fortuna tutti i passeggeri del mezzo – di proprietà della ditta Lirosi – che presta servizio sulla tratta Catanzaro-Gioia Tauro e che risulta completamente distrutto. Sul posto…

Leggi tutto »

Vena di Vibo valentia: incendiata un auto di un carabiniere.

Nuovo gravissimo atto intimidatorio nel vibonese – precisamente a Vena frazione del capoluogo di provincia – dove nella notte, ignoti, hanno dato alle fiamme un autovettura di proprietà di un  33enne militare dell’Arma. Sono ovviamente prontamente intervenuti sul posto, sia i vigili del fuoco che i carabinieri della Stazione di Vibo…

Leggi tutto »