MediterraneiNews.it

Tropea. Cipolla rossa, Accademia Dieta Mediterranea Nicotera e GAL Terre Vibonesi, in collaborazione al “Cipolla Party”. Le tipicità da assaporare.

Sara’ presente un pubblico internazionale a Tropea per una festa di 3 giorni che celebra la famosa Cipolla dolce di Tropea. Si svolgerà il 26, 27 e 28 aprile 2019 nel bellissimo centro storico in un paradiso enogastronomico dove si ritroveranno tutti insieme alcuni dei più grandi artigiani del gusto (cuochi a 5 Stelle, pizzaioli, panettieri, pasticceri, cioccolatieri, contadini, casari, enologi, barman, mixologist) e dove ci sarà la possibilità di soddisfare ogni curiosità della cucina calabrese.

Durante il Tropea Cipolla Party, i ristoranti selezionati apriranno le loro porte per servire piatti d’autore. Gli chef internazionali saranno in diretta sul palco con show cooking, esibizioni dimostrative e master class interattivi con la preparazione di piatti e cocktails dal vivo dove senza dubbio si presenteranno molte opportunità per mettere a fuoco delle masterclasses interattive.

L’Accademia della dieta mediterranea di Nicotera, a seguito del riconoscimento della legge regionale sulla valorizzazione della dieta mediterranea di Nicotera, sarà protagonista nella giornata del 27 aprile con un evento che si svolgerà nell’incantevole location del porto turistico di Tropea che vedrà protagonista il Ristorante 3 nodi, associato al circuito Club Dieta Mediterranea, con lo chef Nadia che delizierà i partecipanti con la degustazione di piatti a base di prodotti della dieta mediterranea che vedranno protagonista la cipolla rossa di Tropea, il pane di Caria e il vino della Cantina Comerci di Badia di Nicotera.  L’evento avrà inizio alle ore 10.00 con un incontro sul tema “Narrativa del gusto. Tavola rotonda sulla cipolla rossa di Tropea e la dieta mediterranea di Nicotera protagonisti del turismo enogastronomico”. Interverranno il Sindaco di Tropea, Giovanni Macrì; il presidente del consorzio della cipolla rossa di Tropea, Simone Saturnino; il presidente dell’Accademia della dieta mediterranea di Nicotera, Antonio Montuoro; il dirigente scolastico istituto superiore di Tropea, Nicolantonio Cutuli; il presidente del GAL delle terre vibonesi, Vitaliano Papillo; il dirigente generale dipartimento risorse agroalimentari della Regione Calabria, Giacomo Giovinazzo.

La Cipolla Rossa di Tropea gode del marchio I.G.P. ed è inserita nell’elenco delle denominazioni italiane, iscritte nel registro delle denominazioni
di origine protette, delle indicazioni geografiche protette e delle specialità tradizionali garantite. Stesso percorso va fatto per tutte le tipicità calabresi i cui comuni devono attivarsi per deliberare almeno sulla denominazione De.C.O come fatto per il formaggio del Poro sotto la spinta dell’Accademia della dieta mediterranea, vera prelibatezza e tipicità unica. In particolare i comuni del comprensorio del Monte Poro, si dovranno attivare per promuovere le tipicità, con un’azione consortile da creare su questo altipiano unico per micro clima, orografia, terra fertile, fresca, composta da humus rinnovato da sapienti concimazioni naturali praticate ancora oggi in molti poderi. La struttura fisico-chimica del suolo è del tutto particolare, specie nell’altipiano del Poro, formata da quelle “pija”, cioè limo polverizzato che il vento riesce facilmente a sollevare. E‛ il regno del grano, dei fagioli cannellini, dell‛erba medica.

Un paradiso naturale che rappresenta la vera ricchezza degli agricoltori di Caria, Spilinga, Zungri, Brattirò, Joppolo, Nicotera, Rombiolo e altre località. Un’agricoltura che produce grani dai quali si sforna il buon pane di Caria, oppure il buon vino tipico di Brattirò, di Comerconi e Badia di Nicotera, per non tralasciare la Surjaca cannellina e a burru di Caria di Drapia e la ‘nduja di Spilinga. Tutte tipicità che caratterizzano i luoghi inseriti nel contesto della dieta mediterranea che, i Comuni, la Regione e il Ministero dell’Agricoltura, devono coordinarsi per promuovere e tutelare le tipicità come previsto dalle normative vigenti.

Tutto ciò sarà motivo di approfondimento nella tre giorni del “Tropea cipolla party” dove l’Accademia della dieta mediterranea lancerà l’anteprima della grande iniziativa permanente denominata “AssaPoro” in collaborazione con la Regione Calabria e l’Osservatorio della dieta mediterranea che sarà ufficializzata durante la presentazione del “Secondo Meeting Internazionale sulla Dieta Mediterranea” che si svolgerà dal 27 maggio 2019 dove verrà annunciata l’istituzione di un corso permanete per Chef stellati sulla dieta mediterranea coinvolgendo giovani volenterosi che vorranno aprire ristoranti della dieta mediterranea, con alcune bore di studio per chi vorrà impegnarsi a Nicotera e in Calabria per aprire ristoranti, collaborati e sostenuti dall’Accademia, dal GAL e e dalla Regione Calabria. A “Scuola di Dieta Mediterranea”, è anche il nuovo progetto del Gal “Terre Vibonesi” e Accademia.

Condividi questo Articolo

Articoli correlati

La settima edizione del Festival “Leggere e scrivere” si terrà al 2 al 6 Ottobre.

La data c’è; ora tutti al lavoro. Si può riassumere con questo slogan l’atmosfera che si respira tra lo staff del Festival Leggere&Scrivere. Riconfermati gli stretti rapporti di collaborazione con gli enti del territorio protagonisti della realizzazione del Festival: principalmente Comune di Vibo Valentia e Camera di Commercio – con…

Leggi tutto »

Tragedia a Lamezia per il nubifragio. Muoiono mamma e due figli di 7 e 2 anni

Dal violento nubifragio che ha colpito la regione Calabria tra il 4 e il 5 ottobre 2018 una donna Stefania Signore ed i suoi due figli sono stati travolti dall’acqua nei pressi di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro. La donna, era a bordo della sua auto con i figli di 7 e 2 anni, nei…

Leggi tutto »